Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagna?

Il forum dove parlare un po' di tutto e di più ( o del + e del - ) Tutti assieme nella nostra piazza virtuale su MailAmici

Regole del forum
Se la discussione tratta un tema specifico potrebbe essere spostata nell'eventuale forum inerente
Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46

Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagna?

Messaggio da Etere » 20/06/2014, 0:21

Spiagge assolate o frescura montana?
Senza il sol nulla son io

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4624
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da arietina76 » 20/06/2014, 8:41

Etere ha scritto:Spiagge assolate o frescura montana?
nessuna delle due: se possibile, città d'arte! :D

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 7399
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:
Età: 49

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tempest » 20/06/2014, 10:01

arietina76 ha scritto:[...]



nessuna delle due: se possibile, città d'arte! :D
Anche per me...in teoria. Diciamo estate a casa e forse un week end lungo in una città d'arte, al nord e al fresco comunque.

Avatar utente
tarabas
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 690
Iscritto il: 16 dicembre 2011
Età: 40

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tarabas » 20/06/2014, 15:56

Etere ha scritto:Spiagge assolate o frescura montana?
chissà, magari non ci si arriva all'estate :(
---
...libertà!

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4624
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da arietina76 » 20/06/2014, 16:59

tempest ha scritto:[...]


Anche per me...in teoria. Diciamo estate a casa e forse un week end lungo in una città d'arte, al nord e al fresco comunque.
anche io parlo in teoria, Tempest, perché non so ancora se mi muovo e, nel caso, dove vado....

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4624
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da arietina76 » 20/06/2014, 17:00

tarabas ha scritto:[...]



chissà, magari non ci si arriva all'estate :(
questo non te lo vogliamo sentir dire.... :)

Gondemar

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da Gondemar » 20/06/2014, 20:48

Etere ha scritto:Spiagge assolate o frescura montana?
Spiagge assolate, con a ridosso, una bella pineta mediterranea per frescheggiare...... Come dalle mie parti!!

E la sera? Colline... Aria fresca, storia, arte, buon cibo, buon vino....


[smilie=rotflmao.gif] :ciao:

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 7399
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:
Età: 49

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tempest » 20/06/2014, 22:27

tarabas ha scritto:[...]



chissà, magari non ci si arriva all'estate :(
A beh, certo, possiamo morire tutti domani.

Gondemar

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da Gondemar » 20/06/2014, 23:45

tempest ha scritto:[...]



A beh, certo, possiamo morire tutti domani.
Ma come direbbe il buon Vasco....: "Ormai è tardi...!"

Ci ritroveremo, domani! ;)

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da Etere » 20/06/2014, 23:55

tarabas ha scritto:[...]



chissà, magari non ci si arriva all'estate :(
Questo solo Giosuè può saperlo, ma nel frattempo mi tocco :rolleyes:
Senza il sol nulla son io

Ospite

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da Ospite » 21/06/2014, 10:44

Etere ha scritto:Spiagge assolate o frescura montana?
Di frescura montana ne ho anche troppa, quindi una salutare parentesi marittima, non me la toglierà nessuno.

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tropicsnow » 21/06/2014, 13:28

tarabas ha scritto:[...]



chissà, magari non ci si arriva all'estate :(




[img]http://www.messentools.com/images/emoticones/mensajes/www.MessenTools.com-Mensajes-big-26.gif[/img]
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tropicsnow » 21/06/2014, 13:32

Etere ha scritto:Spiagge assolate o frescura montana?


ci sono due mete che mi interessano una è Santorini, che credo non abbia bisogno di presentazioni :D 8) ; l'altra è Bollingen (Svizzera), è da tempo che vorrei andarci ma mi sa che salta anche quest'anno :(
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da Etere » 21/06/2014, 22:20

tropicsnow ha scritto:[...]




l'altra è Bollingen (Svizzera), è da tempo che vorrei andarci
Ci vai a mjungere le mucche? ;)
Senza il sol nulla son io

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46


Messaggio da Etere » 21/06/2014, 22:44

Vivo in un paesino della costa e quindi adoro il mare. Mi piace anche la montagna, ma già dopo mezza giornata tra i monti mi viene la voglia di tornarmene in spiaggia. Non resisto a lungo senza il mare. Per parecchie estati insieme ai miei parenti avevamo l'abitudine di "salire" per una giornata a Gambarie in Aspromonte nel mese di agosto: ma io davo forfait subito dopo pranzo... :rolleyes:
Senza il sol nulla son io

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38


Messaggio da tropicsnow » 22/06/2014, 9:14

Etere ha scritto:[...]


Ci vai a mjungere le mucche? ;)


[smilie=rotflmao.gif]

esatto, hai capito! [smilie=ya.gif]




ho letto così tante volte della casa-torre, particolare per la sua costruzione, che la devo vedere :D

...e poi una tappa è d'obbligo anche a Küsnacht 8)
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 7399
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:
Età: 49

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tempest » 22/06/2014, 15:28

tropicsnow ha scritto:[...]





ci sono due mete che mi interessano una è Santorini, che credo non abbia bisogno di presentazioni :D 8) ; l'altra è Bollingen (Svizzera), è da tempo che vorrei andarci ma mi sa che salta anche quest'anno :(
Io voto Bollingen, di Jung non me ne importa una cicca, ma il posto mi pare bellissimo!

cinque
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1409
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 44


Messaggio da cinque » 22/06/2014, 20:28

tropicsnow ha scritto:[...]





[smilie=rotflmao.gif]

esatto, hai capito! [smilie=ya.gif]




ho letto così tante volte della casa-torre, particolare per la sua costruzione, che la devo vedere :D

...e poi una tappa è d'obbligo anche a Küsnacht 8)
A me interessa.
Cosa andresti a vedere esattamente ?
Io ho fatto terapia feudiana. Dove dovrei andare?
P,s : a Santorini ci sono andata, tantissimi anni fa, l' ultima volta che feci 15 gg al mare . Che delusione... :-)))
Ciao :-)

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46


Messaggio da Etere » 22/06/2014, 21:16

tropicsnow ha scritto:[...]


...e poi una tappa è d'obbligo anche a Küsnacht 8)
Dove ha tirato le cuoia...
Senza il sol nulla son io

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38


Messaggio da tropicsnow » 22/06/2014, 22:20

Etere ha scritto:[...]


Dove ha tirato le cuoia...


c'è l'altra casa (quella di Bollingen era la casa delle vacanze) oggi sede della Fondazione che si occupa della divulgazione dell'opera junghiana.
non è visitabile a meno che non sia aperta per un congresso o qualche evento pubblico, il cancello però è sempre aperto permettendo di accedere solo al giardino che la circonda, fare foto, passeggiare lì intorno.

[img]http://www.psicodialettica.it/Images/Kusnacht3.jpg[/img]



quella di Kusnacht è famosa per l'iscrizione sull'architrave dell'ingresso:


[img]http://i724.photobucket.com/albums/ww246/volver1188/scrittajungcasa.jpg[/img]



frase che ha suscitato molto interesse perchè spesso ci si è chiesto se lui credesse o meno in Dio (potrebbe anche far riferimento all'oracolo di Delfi): nell'ultima intervista rilasciata nel '59 alla BBC alla domanda Jung risponde dicendo "io non ho bisogno di credere. io so" (l'intervista, per chi fosse interessato, potete cercarla su youtube), ma anche in questo caso, però, la frase ha lasciato perplessità. certo è che lui credeva nell'occultismo (uno dei motivi per cui non andava d'accordo con Freud che invece lo negava) e in lui, così come in tutti gli junghiani, c'è molta spiritualità, da non intendersi come fede in un Dio ma come modalità di esprimersi dello spirito.



P.S. caro Etere questa è materia per te 8) ;)
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38


Messaggio da tropicsnow » 22/06/2014, 23:22

cinque ha scritto:[...]


A me interessa.
Cosa andresti a vedere esattamente ?
Io ho fatto terapia feudiana. Dove dovrei andare?
P,s : a Santorini ci sono andata, tantissimi anni fa, l' ultima volta che feci 15 gg al mare . Che delusione... :-)))
Ciao :-)

non pensavo di suscitare tanto interesse :)


be' la casa di Bollingen è particolare per la sua costruzione dovuta al fatto che è stata ampliata a più riprese e in tempi differenti. è in pietra ed è priva di corrente elettrica e di acqua (contatto totale con la natura e quindi con lo spirito :) ).
anche von Franz, uno dei suoi successori, si fece costruire una casa simile (sempre a Bollingen) con la differenza che la torre qui è quadrata mentre quella di Jung è circolare (anche nella casa di Kusnacht c'è la torre. aveva la fissa :P : pare fosse simbolo del faro che accoglie e orienta il viandante, una sorta di punto di riferimento).

Bollingen è un paesino, non c'è molto da vedere se non queste costruzioni (è diventato famoso proprio per questo), chi ci è stato lo ha definito un luogo "magico", come se la sua anima fosse ancora lì... :D


quanto a Freud, la sua casa a Vienna è stata trasformata in museo e quindi è visitabile.
la terapia ha funzionato? ne sei soddisfatta? oppure proveresti con un metodo diverso?
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

cinque
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1409
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 44


Messaggio da cinque » 23/06/2014, 14:27

tropicsnow ha scritto:[...]




non pensavo di suscitare tanto interesse :)


o?
molto.
è raro sentire discorsi originali, nella vita virtuale (dove i discorsi sono sempre circolari e le frustazioni identiche a se stesse negli anni) come in quella reale. non avevo mai sentito che qualcuno volesse andare in un posto lontano per uno studioso. è una zona che io ho visto spesso di sfuggita: ho imparato a guidare li', nelle autostrade svizzere tutt'altro che efficienti. ogni volta vedevo l'insegna di davos (spostato dalla linea autostradale principale) e pensavo al personaggio di thomas mann della montagna incantata che avrebbe avuto bisogno un po' di analisi. non sapevo di jung.

tropicsnow ha scritto:[...]




la terapia ha funzionato? ne sei soddisfatta? oppure proveresti con un metodo diverso?
è stato uno strumento arduo, come la via da percorrere, di cui ho usufruito anni fa. è un discorso molto lungo (forse da fare in privato) , ma si' ne sono molto soddisfatta ed orgogliosa. non è proprio una passeggiata :-)
tropicsnow ha scritto:[...]




l oppure proveresti con un metodo diverso?
se per metodo diverso intendi continuare a perpetuare gli errori o darsi alla via orientale ( meditazioni, corsi vari, santoni indiani che proprio non ritengo adatti) no. se invece parli di jung e freud non sono in grado di risponderti : molto conta il feeling collo specialista. non ho ritenuto cosa da fare studiare i due specialisti , ma piuttosto mettere a frutto quello che stavo elaborando (ancora ho un pezzo di strada da fare da sola).
quello che potuto constatare, un limite della mia esperienza (non ne faccio un discorso generale e comunque non ho un'esperienza lunga alle spalle ) è rappresentato dal fatto che la terapia"tradizionale" non copre certi temi della vita odierna . come sai freud ( in particolare ) ha come centri di interesse solo alcuni aspetti della vita di una persona. io sono affascinata dagli psichiatri cognitivi comportamentali di stampo anglosassone. a parer mio anche questo metodo (magari anche a livello secondario ) dovrebbe essere oggetto di interesse . e nella mia esperienza questo non avviene.
quello che posso dire è che se fossi cresciuta in una società o(soprattutto) in una famiglia diversa dove il pregiudizio contro la psicologia non fose allignato cosi' ferocemente, tutto sarebbe stato diverso , ma sono cose che capitano.... c'est la vie.

;) ;)

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4673
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 44

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da george clooney » 23/06/2014, 19:35

tempest ha scritto:[...]


Anche per me...in teoria. Diciamo estate a casa e forse un week end lungo in una città d'arte, al nord e al fresco comunque.
Ecco dici bene: al nord! Possibilmente nord Europa. Tempo fa feci l'errore di visitare Roma nel mese di agosto, visto che potevo solo quel mese ....Ci rimasi una settimana, la girai in lungo e in largo, ma il caldo era veramente opprimente; mancava letteralmente il respiro. Grazie al cielo ero giovane e non avevo i problemi di salute che ho adesso , altrimenti ci avrei lasciato le penne! :O

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38


Messaggio da tropicsnow » 23/06/2014, 20:13

cinque ha scritto: molto.
è raro sentire discorsi originali, nella vita virtuale (dove i discorsi sono sempre circolari e le frustazioni identiche a se stesse negli anni) come in quella reale.
per fare certi discorsi occorrono anche certi interlocutori, concordi?
se davanti a te non c'è qualcuno che conosca un po' l'argomento che affronti o comunque ne abbia interesse, si diventa noiosi e pesanti o peggio ancora si viene fraintesi. ricordo, tempo fa, in un topic in cui si parlava di tradimento, proprio io accennai a teorie sul tema che si discostavano dal sentire comune. ebbene qualcuno non ha gradito, perchè il luogo comune sull'argomento lo conosciamo tutti. a questo punto, però, non ha senso neppure parlarne. non si farebbe che ripetere ciò che è già ovvio senza contare che ognuno è ancorato al proprio vissuto e non ci si stacca da questo per fare un discorso che vada oltre se stessi e, se vogliamo, sia puramente conoscitivo. :rolleyes:

per quanto riguarda il forum, apro una parentesi per dire che esso viene usato da molti come "urinatoio" (scusate il termine): si lascia il proprio "bisogno" e poi si sparisce per ritornare a farsi vivi quando si ha la necessità di lasciare un nuovo "bisogno", oppure ci si ripresenta aspettando che qualcuno saluti e poi ci si eclissa nuovamente perchè magari non si è ricevuta l'accoglienza che ci si aspettava: ma se l'utente è stato qui a lamentarsi di qualcosa e poi è andato via senza lasciare nulla di buono a chi è rimasto, dobbiamo anche essere contenti che sia tornato? bah!
a me questo non piace e ho iniziato a non dar più peso a persone che si comportano in questo modo, anzi cerco di evitarle perchè se dovessi davvero rispondere loro sarei sicuramente considerata maleducata, quindi le ignoro come del resto loro hanno ignorato chi è qui. chiusa parentesi. :P

cinque ha scritto: non avevo mai sentito che qualcuno volesse andare in un posto lontano per uno studioso.
già... :rolleyes: e se qualcuno lo fa, va a vedere la tomba. cosa che a me non interessa, non mi serve vedere una ladipe con su scritto un nome e una data. a me interessano i luoghi della vita :)
Jung, poi, è stato un grande studioso e ci ha lasciato un'importante eredità peccato che non sappiamo farne buon uso.

cinque ha scritto: è stato uno strumento arduo, come la via da percorrere, di cui ho usufruito anni fa. è un discorso molto lungo (forse da fare in privato) , ma si' ne sono molto soddisfatta ed orgogliosa. non è proprio una passeggiata :-)
l'analisi è sofferenza perchè significa mettere in discussione tante cose e guardarle con occhi diversi. questo costa fatica, però, credo sia un "sacrificio" che ripaga. :)
cinque ha scritto: se per metodo diverso intendi continuare a perpetuare gli errori o darsi alla via orientale ( meditazioni, corsi vari, santoni indiani che proprio non ritengo adatti) no. se invece parli di jung e freud non sono in grado di risponderti : molto conta il feeling collo specialista. non ho ritenuto cosa da fare studiare i due specialisti , ma piuttosto mettere a frutto quello che stavo elaborando (ancora ho un pezzo di strada da fare da sola).
quello che potuto constatare, un limite della mia esperienza (non ne faccio un discorso generale e comunque non ho un'esperienza lunga alle spalle ) è rappresentato dal fatto che la terapia"tradizionale" non copre certi temi della vita odierna . come sai freud ( in particolare ) ha come centri di interesse solo alcuni aspetti della vita di una persona. io sono affascinata dagli psichiatri cognitivi comportamentali di stampo anglosassone. a parer mio anche questo metodo (magari anche a livello secondario ) dovrebbe essere oggetto di interesse . e nella mia esperienza questo non avviene.
quello che posso dire è che se fossi cresciuta in una società o(soprattutto) in una famiglia diversa dove il pregiudizio contro la psicologia non fose allignato cosi' ferocemente, tutto sarebbe stato diverso , ma sono cose che capitano.... c'est la vie. ;) ;)

mi riferivo a un metodo diverso da quello freudiano, che è limitativo e peraltro anche superato sotto certi aspetti. si conserva la usa finalità che sta nel potenziamento dell'Io attraverso l'emersione del rimosso contenuto nell'Es. per gli junghiani ciò non è abbastanza: la finalità del metodo junghiano sta nella realizzazione del Sè (struttura superiore dell'Io) che consiste nell'evoluzione della propria personalità al massimo delle proprie potenzialità e soprattutto secondo la propria struttura psichica (il "diventa ciò che sei" di Nietzsche). in una parola: autorealizzazione.

capisco che chi affronta il percorso analitico sia interessato ad altro, io invece ho iniziato a leggere di Jung e il confronto con Freud è inevitabile. dopo molti anni sono giunta alla conclusione che la psicologia junghiana prima che essere tale è una filosofia di vita.
Jung è partito da zero ed è arrivato molto lontano ed è questo che ha cercato di trasmettere anche agli altri. il suo percorso non è stato per nulla facile eppure ce l'ha fatta sia grazie alla sua ostinazione sia alla sua voglia di andare sempre oltre, di mettersi continuamente in discussione. questo ha fatto sì che il suo metodo non privilegi un elemento su gli altri (non a caso si chiama psicologia analitica), ma li consideri tutti a 360°. è una psicologia che permette la conoscenza più profonda di ogni cosa, permette di vedere l'invisibile tra le pieghe del visibile, di cogliere ogni più flebile sfumatura. per questo sono convinta che sia un metodo efficace.

quanto ai pregiudizi sulla psicologia, credo che l'errore risieda nel considerarla altro da sè, ma non c'è nulla che ci appartenga di più. la psicologia siamo noi. dire "io non credo nella psicologia" equivale un po' a dire "io non credo in me stesso", il che potrebbe essere già indicativo di qualcosa :DD .


mi fermo qui. il topic è nato "leggero" e adesso sta andando in tutt'altra direzione.


@Etere: sono disposta a pagare pegno, mi farò "accettare" :DD
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 7399
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:
Età: 49

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tempest » 23/06/2014, 21:34

george clooney ha scritto:[...]



Ecco dici bene: al nord! Possibilmente nord Europa. Tempo fa feci l'errore di visitare Roma nel mese di agosto, visto che potevo solo quel mese ....Ci rimasi una settimana, la girai in lungo e in largo, ma il caldo era veramente opprimente; mancava letteralmente il respiro. Grazie al cielo ero giovane e non avevo i problemi di salute che ho adesso , altrimenti ci avrei lasciato le penne! :O
Io invece capitai nella zona dei castelli della Loira in agosto e, ti giuro, un caldo così implacabile non l'avevo mai provato! Un tormento, nemmeno di notte respiravo, se c'era un po' di vento era caldo come un phon :O quei castelli fiabeschi..e io mi ricordo quasi solo il caldo. Figurati che nel famigerato 2003, l'estate più calda del secolo, dissi " sembra la Loira!! Uguale!"

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46


Messaggio da Etere » 23/06/2014, 23:00

tropicsnow ha scritto:[...]




mi fermo qui. il topic è nato "leggero" e adesso sta andando in tutt'altra direzione.


@Etere: sono disposta a pagare pegno, mi farò "accettare" :DD
:DD ;) E' sempre un piacere leggerti Tropic, anche se non mi intendo di psicologia (per colpa del solito Sherlock Holmes :DD)
Ogni tanto però mi capita di leggere qualcosa di psicologia: per esempio leggendo "Infinite Jest" di Wallace mi sono interessato alla teoria lacaniana dello stadio dello specchio. Devo dire che mi è piaciuto molto approfondire l'argomento.
Senza il sol nulla son io

cinque
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1409
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 44


Messaggio da cinque » 24/06/2014, 14:03

si' certo ci vuole un buon interlocuotore.
ogni giorno , a parer mio, bisognerebbe cercare di parlare con qualcuno di un argomento che, anche per dieci minuti, a livello emotivo o intellettivo, vada oltre il quotidiano e possa darti qualcosa. quando non ci riesco mi viene la malinconia.quello che feci io all'inizio della partecipazione ai forum fu sbagliato : è inutile discutere anche virtualmente con persone con cui in tutta evidenza hai poco in comune. è molto meglio prendere una boccata d'ria e chiacchierare dal vivo. credo siamo arrivati allo stesso giudizio.
ti faccio un appunto pero', un consiglio: impara ad essere piu' indulgente. è inutile tirare fuori ricordi (un po' tendenziosi ) dal tuo vaso di pandora : sembra che tu voglia regolare i conti . lascia andare le cose ed usa il metodo che usi con chi "urina" con molti altri : evita, dammi retta. non puoi regolare tu i conti in testa agli altri. perdi tempo e sembri maligna.
per quanto riguarda la psicoterapia a me è servita d'appoggio(non è che sia una santa ora) . molti discorsi di j. e f. sono superati, ma bisogna dire che un terapista bravo ha un buon giudizo :non parla ne' dell'incarnazione di jung ne' della misoginia (un po' ridicola) di freud. il punto centrale è non voler essere sempre uguale a se stessi, "mettersi in gioco " come dicevi ed è per questo che è meglio avere contezza di molti strumenti a 20 anni quando la tua vita è ancora da formarsi. dopo è evidente che molti aspetti sono difficilmente rimediabili, anche se c'è sempre speranza .
quello che io ritengo importante è che in particolare la psichiatria e la psicoterapia d'appoggio non venga demonizzata, ma i passi in avanti sono molti. i bambini sono molto curati e molte diagnosi sono fatte subito. di questi tempi ho visto (non so perche') molti genitori spaventati , ma poi anche soddisfatti quando si trovano un figlio che sta meglio (a parte il fatto che si sa, sono i genitori che sono i primi a doversi fare un bell'esame di coscienza). la società ha molti nuovi bisogni oppure scopre nuovi strumenti di conoscenza. sta ad ognuno servirsene con giudizio, spirito critico e tanta fortuna.

io adoravo i cimiteri : ritenevo ci fossero le anime li'. a parigi con una mia amica ci abbiamo passato un intero giorno. mi fa arrabbiare, sono passati solo 20 anni e non si ricorda.
questa settimana pero' stacco e vado in vacanza. saluto tutti. ci sentiremo fra 10 gg. ciao

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4297
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38


Messaggio da tropicsnow » 24/06/2014, 15:01

cinque ha scritto:si' certo ci vuole un buon interlocuotore.
ogni giorno , a parer mio, bisognerebbe cercare di parlare con qualcuno di un argomento che, anche per dieci minuti, a livello emotivo o intellettivo, vada oltre il quotidiano e possa darti qualcosa. quando non ci riesco mi viene la malinconia.quello che feci io all'inizio della partecipazione ai forum fu sbagliato : è inutile discutere anche virtualmente con persone con cui in tutta evidenza hai poco in comune. è molto meglio prendere una boccata d'ria e chiacchierare dal vivo. credo siamo arrivati allo stesso giudizio.

esatto.
Jung, nella sua biografia, scrive che quando aveva a che fare con qualcuno che non lo capiva se ne allontanava subito, ed io ho iniziato a fare altrettanto. come giustamente dici, occorrerre portare la conversazione ad un livello differente, ma se ciò non accade inutile star lì a perdere tempo perchè quella persona potrà darti solo malessere o comunque non costituirà alcuna fonte di arricchimento.

cinque ha scritto: ti faccio un appunto pero', un consiglio: impara ad essere piu' indulgente. è inutile tirare fuori ricordi (un po' tendenziosi ) dal tuo vaso di pandora : sembra che tu voglia regolare i conti . lascia andare le cose ed usa il metodo che usi con chi "urina" con molti altri : evita, dammi retta. non puoi regolare tu i conti in testa agli altri. perdi tempo e sembri maligna.

non volevo regolare alcun conto, era solo per fare un esempio: peraltro quel topic era di qualche anno fa e la persona che non gradì non è più partecipe da tempo e anche se leggesse, forse neppure si riconoscerebbe, e seppure lo facesse a me non importa nulla perchè non ho niente da spartire.


cinque ha scritto: per quanto riguarda la psicoterapia a me è servita d'appoggio(non è che sia una santa ora) . molti discorsi di j. e f. sono superati, ma bisogna dire che un terapista bravo ha un buon giudizo :non parla ne' dell'incarnazione di jung ne' della misoginia (un po' ridicola) di freud.
un buon terapista è neutrale, non può esprimere giudizi qualsiasi essi siano altrimenti non riuscirà a creare un rapporto di fiducia col paziente.
il discorso su quelli che vengono considerati i maestri, se ne fanno in altri ambienti, in genere con persone del settore o che conoscono quanto meno la storiografia. lo so bene perchè sono iscritta a gruppi in cui partecipano sia professionisti sia persone semplicemente interessate all'argomento e tutto ciò che viene condiviso resta tra i partecipanti (le pagine non sono indicizzate).


cinque ha scritto: il punto centrale è non voler essere sempre uguale a se stessi, "mettersi in gioco " come dicevi ed è per questo che è meglio avere contezza di molti strumenti a 20 anni quando la tua vita è ancora da formarsi. dopo è evidente che molti aspetti sono difficilmente rimediabili, anche se c'è sempre speranza .

questo è vero: da giovani è più facile, dopo subentra la sedimentazione di certi modi di fare. soprattutto se c'è una coazione a ripetere interrompere lo schema è difficile, non è impossibile ma bisgna lavorare di più.

cinque ha scritto: quello che io ritengo importante è che in particolare la psichiatria e la psicoterapia d'appoggio non venga demonizzata, ma i passi in avanti sono molti. i bambini sono molto curati e molte diagnosi sono fatte subito. di questi tempi ho visto (non so perche') molti genitori spaventati , ma poi anche soddisfatti quando si trovano un figlio che sta meglio (a parte il fatto che si sa, sono i genitori che sono i primi a doversi fare un bell'esame di coscienza). la società ha molti nuovi bisogni oppure scopre nuovi strumenti di conoscenza. sta ad ognuno servirsene con giudizio, spirito critico e tanta fortuna.
lo penso anch'io. il problema è che molti assumo il ruolo genitoriale senza aver prima sviluppato una personalità genitoriale, e senza svilupparla mai. molto importanti sono i primi anni di vita del bambino, è qui che in pratica si decide tutto.



cinque ha scritto: questa settimana pero' stacco e vado in vacanza. saluto tutti. ci sentiremo fra 10 gg. ciao

buone vacanze [smilie=ciau.gif]
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tarabas
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 690
Iscritto il: 16 dicembre 2011
Età: 40

Re: Estate alle porte: momenti di relax al mare o in montagn

Messaggio da tarabas » 25/06/2014, 19:47

arietina76 ha scritto:[...]questo non te lo vogliamo sentir dire.... :)
No arietina (e gli altri) non intendevo questo... era riferito al lavoro!
---
...libertà!

Avatar utente
Etere
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3879
Iscritto il: 21 gennaio 2013
Sesso:
Età: 46


Messaggio da Etere » 01/07/2014, 23:40

Oggi pomeriggio in spiaggia si è presentato un tipo (che, per la cronaca, indossava una ridicola t-shirt rosa) su una Panda rossa (accanto a lui, nel sedile del passeggero svolazzava un'orca gonfiabile di quelle che vanno di moda al mare tra i bambini duepuntozero). Raggiungeva la moglie e i piccoli che lo aspettavano sotto l'ombrellone sponsorizzato Coca-Cola. La Panda trascinava un carrello con sopra una piccola barca. Il tizio ha fatto retromarcia in spiaggia fino alla riva per "scaricare" la suddetta barca. Poi ha iniziato a risalire faticosamente sgasando e sparpagliando la sabbia dappertutto...e come lui purtroppo sono in tanti ad avere questa insana abitudine...senza parlare poi degli altri pescatori che dopo la pesca invece di tirare in secco le loro imbarcazioni sino al limitare della spiaggia le lasciano invece sulla riva: in pratica quando scendo in spiaggia devo fare la gimcana tra le barche per trovare un posto decente dove piantare l'ombrellone amaranto...
Ma anche dalle vostre parti ci sono così tanti cafoni di *****? :DD
Senza il sol nulla son io