La solitudine: é davvero un autostato ?

Discussioni, opinioni e riflessioni su argomenti di attualità, notizie, eventi anche personali

Moderatore: Sabrina

Rispondi
Avatar utente
Umberto
Nuovo Iscritto
Messaggi: 12
Iscritto il: 04 settembre 2019
Sesso:

La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da Umberto » 07/09/2019, 22:04

Molte volte ho pensato alla solitudine , ed ogni volta che penso ad essa , mi convinco di più che: non é nella percentuale, una propria scelta ! Mà…. una decisione conseguente, ad altri accadimenti: più o meno importanti i quali incidono nele nostre emozioni! ! A mio avviso : si decide anche di stare da soli: per far ordine dentro di sé ! Mà é un percentuale che: non supera, nemmeno un quarto di un inzieme ! Miei saluti ! [smilie=ya.gif]

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4768
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da arietina76 » 09/09/2019, 15:32

Umberto ha scritto:
07/09/2019, 22:04
Molte volte ho pensato alla solitudine , ed ogni volta che penso ad essa , mi convinco di più che: non é nella percentuale, una propria scelta ! Mà…. una decisione conseguente, ad altri accadimenti: più o meno importanti i quali incidono nele nostre emozioni! ! A mio avviso : si decide anche di stare da soli: per far ordine dentro di sé ! Mà é un percentuale che: non supera, nemmeno un quarto di un inzieme ! Miei saluti ! [smilie=ya.gif]
Mah, un pò e un pò.... Nel senso che nella solitudine ci sono, secondo me, più fattori: sicuramente, come dicevi, le scelte che si fanno, con tutto ciò che da quella scelta deriva.
C'è poi il nostro modo di porci nei confronti degli altri, perchè spesso non ci accorgiamo quando abbiamo atteggiamenti "di chiusura", ma è una cosa che traspare e che gli altri percepiscono (lo dico per esperienza diretta).
E poi c'è anche un minimo di fortuna, perchè ogni caso è a sè: e come non credo che sia sempre colpa degli altri, così non credo che sia sempre sempre colpa nostra.
Come dicevo, un pò e un pò....

Avatar utente
Umberto
Nuovo Iscritto
Messaggi: 12
Iscritto il: 04 settembre 2019
Sesso:

Re: La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da Umberto » 09/09/2019, 18:12

[smilie=uhmm.gif] Simpatica arietina76 : é sottointeso che ciò che ho postato non vuole portare nessun riferimento diretto ! Mà intende osservare: la fenomenologia, della solitudine! Un po' dall'esterno …... non soffermandosi per motivi di etica , mà specialmente :scriverci un po'... per capire , la solitudine , la quale non é detto chè : nei casi ..sia brutta ! In molti casi ienvece sì ! L'ho é ! Ad esempio , la solitudine in certi ambienti , senza dubbio: é una situazione gestibile, sé mira a qualcosa ! Mà in fondo : la solitudine, quando non é una propria scelta : si può vincere , in diversi modi ; lottando un po': sulle situazione che isolano , o trovando atlre soluzioni, più adatte ! Creandosi degli hobby:,legendo dei buoni libri ,scrivere facendosi aiutare: dalla propria fantasia , scrivere delle poesie , addirittura un libro ; camminare in posti gradevoli ...magari a contatto con la natura ,frequentare una palestra di ginnastica, ed altre ed altre cose , una più interessante dell'altra . ;)

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4768
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da arietina76 » 09/09/2019, 18:22

Umberto ha scritto:
09/09/2019, 18:12
[smilie=uhmm.gif] Simpatica arietina76 : é sottointeso che ciò che ho postato non vuole portare nessun riferimento diretto ! Mà intende osservare: la fenomenologia, della solitudine! Un po' dall'esterno …... non soffermandosi per motivi di etica , mà specialmente :scriverci un po'... per capire , la solitudine , la quale non é detto chè : nei casi ..sia brutta ! In molti casi ienvece sì ! L'ho é ! Ad esempio , la solitudine in certi ambienti , senza dubbio: é una situazione gestibile, sé mira a qualcosa ! Mà in fondo : la solitudine, quando non é una propria scelta : si può vincere , in diversi modi ; lottando un po': sulle situazione che isolano , o trovando atlre soluzioni, più adatte ! Creandosi degli hobby:,legendo dei buoni libri ,scrivere facendosi aiutare: dalla propria fantasia , scrivere delle poesie , addirittura un libro ; camminare in posti gradevoli ...magari a contatto con la natura ,frequentare una palestra di ginnastica, ed altre ed altre cose , una più interessante dell'altra . ;)
La prima lotta è con noi stessi, perchè la solitudine crea sconforto e abbattimento, che a sua volta crea altra solitudine.
E' un pò un circolo vizioso, e la prima lotta secondo me è spezzare questo circolo: se del caso, facendo anche un pò di sana violenza su sè stessi.

Avatar utente
Umberto
Nuovo Iscritto
Messaggi: 12
Iscritto il: 04 settembre 2019
Sesso:

Re: La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da Umberto » 10/09/2019, 22:20

:) ahahahahah speriamo non ci sia esagerazione !

Avatar utente
Umberto
Nuovo Iscritto
Messaggi: 12
Iscritto il: 04 settembre 2019
Sesso:

Re: La solitudine: é davvero un autostato ?

Messaggio da Umberto » 17/09/2019, 17:14

:) Sì ...senza dubbio se capita: bisogna reagire, allo stato di solitudine, comunque sia ! Sono d'accordo con tè: su quest'affermazione ! Ad esempio a volte: specie nell'età evolutiva , dodici sedici anni, succede o può succedere che: si frequenti il gruppo sbagliato, ed allora é un segnale, dà prendere come di : cambiamento ! Approfittarne per cambiare e trovare amici migliori più affabili più disponibili ! Questo é un nuovo esempio, sulla discussione : dell'autostato !