c'è ancora qualcuno che cerca il vero amore?

Relazioni di coppia: esperienze, storie, delusioni, consigli

Regole del forum
Solo discussioni. Non annunci o ricerca di incontri per cui esistono gli altri forum
Rispondi
fiona

Re: c'è ancora qualcuno che cerca il vero amore?

Messaggio da fiona » 26/03/2014, 10:21

Giuliettina ha scritto:sono rimasta l'unica a cercare il vero amore??a non accontentarmi di una storiella da poco e a cercare qualcuno che catturi il mio cuore?
Sono solo io l'unica sfortunata che ultimamente trova soltanto ragazzi interessati a storielle facili e veloci senza impegno??

Esiste qualcuno nella mia stessa situazione??
Giuliettina...ho trovato così belli i termini da te utilizzati (vero amore,qualcuno che catturi il mio cuore)...si belli ed indicativi di entusiasmo e giovane età credo. Non penso tu sia rimasta l'unica :-) e fai bene a non accontentarti!
Alla mia età non userei quei termini...non so...una sorta di pudore assurdo ma...credo che quando si pensa all'amore si pensa all'Amore,che è amore e se non è "vero "non è amore. :-) mi sto incartando.....
Convengo con te che richieda impegno...perchè la persona" giusta",quella che per noi diventa amore con la A maiuscola non è perfetta come non lo siamo noi....al contrario spesso è la personificazione di quei difetti che pensavamo di non poter tollerare ma....per qualche strano motivo riesci ad andare oltre e malgrado le differenze con quella persona si crea una complicità e un' intesa unica.
Fai bene a non accontentarti!

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 26/03/2014, 17:52

arietina76 ha scritto: la ragazza in questione ha risposto a George che è un bene che lei non abbia figli altrimenti verrebbero su dei mongoloidi: scusate, ma questa e' oggettiva maleducazione, c'è poco da fare.
quoto te ma rispondo anche ad altre che hanno ripreso questa frase sottolineando la maleducazione della stessa...


secondo me bisogna contestualizzare la frase nel senso che se fosse stata detta a una persona che non si conosce, con cui non si ha molta familiarità sarebbe sicuramente da maleducati, ma dirlo a una persona che magari è parte della famiglia o con la quale comunque si ha un rapporto confidenziale assume un valore diverso. non nego che sia poco carina come frase però ha per me un peso differente.
penso che a tutti noi capiti di discutere con le persone a noi più vicine e capiterà di dire cose poco cortesi magari diventando sfogo non solo del fatto del momento ma anche di pregressi taciuti. ecco perchè dicevo di non esagerare con questa storia della maleducazione perchè dipende sempre dal rapporto che si ha con quella determinata persona :rolleyes:
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 26/03/2014, 18:10

*pallina5* ha scritto: Nessuno è migliore di nessuno, ognuno di noi pur potendo esser delle persone considerate "belle", a modo, educate e tutto ciò che si vuole, può cadere o scadere in atteggiamenti non proprio esemplari, siamo umani in fondo ;)

Dai Tropic:-) , lascia il beneficio del dubbio e pensa che a volte ci si esprime in buona fede e basta ;) ... poi se qualcuno si erge a giudice supremo, tu lascialo parlare e sparlare e finita lì.

qui è tutto un pourparler :) e ho semplicemente colto l'occasione per dire questa cosa...

per il resto so bene che nessuno è buono, educato, gentile... in assoluto
così come so che tutti giudicano, solo che c'è chi lo esterna di più e chi meno ma il giudizio fa parte dell'essere umano :)

ciao... :D
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 6866
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 49


Messaggio da george clooney » 26/03/2014, 19:57

tropicsnow ha scritto:[...]



secondo me bisogna contestualizzare la frase nel senso che se fosse stata detta a una persona che non si conosce, con cui non si ha molta familiarità sarebbe sicuramente da maleducati, ma dirlo a una persona che magari è parte della famiglia o con la quale comunque si ha un rapporto confidenziale assume un valore diverso. :[/quote]

Non sono d'accordo. La maleducazione, come la mancanza di tatto o di sensibilià, hanno lo stesso valore, sia se usati verso un parente, sia se usati verso un conoscente. Allora scusa, solo perchè uno è di famiglia siamo autorizzati a dirgli qualunque cosa ci passi per la testa che tutto assume un valore diverso? [smilie=nono2.gif] La maleducazione è maleducazione sempre e comunque. Le cattive maniere idem, poco importa se di fronte abbiamo nostra madre, nostra sorella, o il portinaio...

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 26/03/2014, 20:09

george clooney ha scritto:[...]



Non sono d'accordo. La maleducazione, come la mancanza di tatto o di sensibilià, hanno le stesso valore, sia se usati verso un parente, sia se usati verso un conoscente. Allora scusa, solo perchè uno è di famiglia siamo autorizzati a dirgli qualunque cosa ci passi per la testa che tutto assume un valore diverso? [smilie=nono2.gif] La maleducazione è maleducazione sempre e comunque. Le cattive maniere idem, poco importa se di fronte abbiamo nostra madre, nostra sorella, o il portinaio...

cosa vuoi che ti dica? beata te che vivi nella famiglia del mulino bianco.



[smilie=ok.gif]
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 6866
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 49


Messaggio da george clooney » 26/03/2014, 20:31

tropicsnow ha scritto:[...]




cosa vuoi che ti dica? beata te che vivi nella famiglia del mulino bianco.



[smilie=ok.gif]
Vedi che fortuna? A volte non ci si rende conto di ciò; devono arrivare gli altri per fartelo capire....In questo caso sei arrivata tu... :DD :DD :DD :ciao:

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 26/03/2014, 20:34

george clooney ha scritto:[...]



Vedi che fortuna? A volte non ci si rende conto di ciò; devono arrivare gli altri per fartelo capire....In questo caso sei arrivata tu... :DD :DD :DD :ciao:

visto? :P e tu che ti lamenti sempre che sei poco fortunata nella vita :P


ciao ciao :D
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

*pallina5*


Messaggio da *pallina5* » 27/03/2014, 11:13

tropicsnow ha scritto:[...]




cosa vuoi che ti dica? beata te che vivi nella famiglia del mulino bianco.



[smilie=ok.gif]
Ma Antonio è compreso? :)))

*pallina5*


Messaggio da *pallina5* » 27/03/2014, 11:26

tropicsnow ha scritto:[...]



quoto te ma rispondo anche ad altre che hanno ripreso questa frase sottolineando la maleducazione della stessa...


secondo me bisogna contestualizzare la frase nel senso che se fosse stata detta a una persona che non si conosce, con cui non si ha molta familiarità sarebbe sicuramente da maleducati, ma dirlo a una persona che magari è parte della famiglia o con la quale comunque si ha un rapporto confidenziale assume un valore diverso. non nego che sia poco carina come frase però ha per me un peso differente.
penso che a tutti noi capiti di discutere con le persone a noi più vicine e capiterà di dire cose poco cortesi magari diventando sfogo non solo del fatto del momento ma anche di pregressi taciuti. ecco perchè dicevo di non esagerare con questa storia della maleducazione perchè dipende sempre dal rapporto che si ha con quella determinata persona :rolleyes:
Tenendo conto di ciò che hai scritto in questo intervento, finalmente capisco il tuo ragionamento ed anzi mi trovo concorde quando fai un distinguo tra familiari e non... Ad esempio ricordo una volta in cui mio fratello mi "aggredì" in una maniera assurda, se l'avesse fatto un semplice conoscente ,credo che l'avrei scotennato...ma trattandosi di mio fratello ho compreso( poi, a freddo :) ) appunto che il tutto era riconducibile ad uno sfogo,come dici tu.

*pallina5*


Messaggio da *pallina5* » 27/03/2014, 11:27

tropicsnow ha scritto:[...]




qui è tutto un pourparler :) e ho semplicemente colto l'occasione per dire questa cosa...

per il resto so bene che nessuno è buono, educato, gentile... in assoluto
così come so che tutti giudicano, solo che c'è chi lo esterna di più e chi meno ma il giudizio fa parte dell'essere umano :)

ciao... :D


[smilie=beer.gif]

*pallina5*

Re: c'è ancora qualcuno che cerca il vero amore?

Messaggio da *pallina5* » 27/03/2014, 11:46

george clooney ha scritto:[...]



Non sono d'accordo. La maleducazione, come la mancanza di tatto o di sensibilià, hanno lo stesso valore, sia se usati verso un parente, sia se usati verso un conoscente. Allora scusa, solo perchè uno è di famiglia siamo autorizzati a dirgli qualunque cosa ci passi per la testa che tutto assume un valore diverso? [smilie=nono2.gif] La maleducazione è maleducazione sempre e comunque. Le cattive maniere idem, poco importa se di fronte abbiamo nostra madre, nostra sorella, o il portinaio...
Certo, ma converrai che con le persone con cui siamo più in confidenza, ci poniamo in maniera più "sciolta" e delle volte seppur ci "scappano" osservazioni poco piacevoli , non è per cattiva educazione...si tratta di altro appunto ;)

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 27/03/2014, 12:36

*pallina5* ha scritto:[...]



come ad esempio seppur io abbia detto che non ha tenuto un comportamento da buon genitore, non ho avuto certo l'intenzione di additarla come "cattiva madre " , ci si è riferiti ai comportamenti non alla persona in sé, credo.
Anche a me una volta successe di aver tenuto un comportamento non proprio definibile da "brava mamma" ( me ne sono resa conto mio malgrado) : in un frangente non mi fidai di ciò che mi aveva detto mio figlio mentre invece diceva il vero:shy: ; è stato un grave errore perché poi ci ho impiegato non poco a riconquistare la sua di fiducia!Però, nonostante ciò non credo che altri possano appunto dire che io non sappia crescere un figlio.


Nessuno è migliore di nessuno, ognuno di noi pur potendo esser delle persone considerate "belle", a modo, educate e tutto ciò che si vuole, può cadere o scadere in atteggiamenti non proprio esemplari, siamo umani in fondo ;)

Dai Tropic:-) , lascia il beneficio del dubbio e pensa che a volte ci si esprime in buona fede e basta ;) ... poi se qualcuno si erge a giudice supremo, tu lascialo parlare e sparlare e finita lì.

ps: mi scuso se non ho riportato il tutto nel topic di competenza e chiedo immensamente scusa all'Amore se gli abbiamo levato spazio :DD
ah ah pallina.
sei ironuica e saggia . vedo che ora hai capito tropic con cui hai avuto discussioni ben piu' accese di quelle che la stessa ha avuto con altri.

io credo che le madri non accettino critiche dalle non madri per questo motivo: nessuna persona è MAI al 100 per cento una buona madre. tu sai bene pero' che le donne (molto piu' dei padri ahime' è cosi') vivono di sensi di colpa come se non fosse possibile mai spogliarsi del ruolo di madre perchè la società non vuole che sia cosi' .
posso anche lanciare una lancia su questi famigerati quartieri? io ho vissuto per due anni e mezzo in un famigerato quartiere dell'hinterland milanese dove ogni tanto succedeva qualcosa, ma mai ho sentito che persone estraneee ai malaffari ne potessero risentire. sinceramente poi io penso che è molto piu' facile avere casi di pedofilia in famiglia, anche nelle famiglie piu' benestanti, peccato è raro escano allo scoperto.

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 27/03/2014, 12:37

*pallina5* ha scritto:[...]



come ad esempio seppur io abbia detto che non ha tenuto un comportamento da buon genitore, non ho avuto certo l'intenzione di additarla come "cattiva madre " , ci si è riferiti ai comportamenti non alla persona in sé, credo.
Anche a me una volta successe di aver tenuto un comportamento non proprio definibile da "brava mamma" ( me ne sono resa conto mio malgrado) : in un frangente non mi fidai di ciò che mi aveva detto mio figlio mentre invece diceva il vero:shy: ; è stato un grave errore perché poi ci ho impiegato non poco a riconquistare la sua di fiducia!Però, nonostante ciò non credo che altri possano appunto dire che io non sappia crescere un figlio.


Nessuno è migliore di nessuno, ognuno di noi pur potendo esser delle persone considerate "belle", a modo, educate e tutto ciò che si vuole, può cadere o scadere in atteggiamenti non proprio esemplari, siamo umani in fondo ;)

Dai Tropic:-) , lascia il beneficio del dubbio e pensa che a volte ci si esprime in buona fede e basta ;) ... poi se qualcuno si erge a giudice supremo, tu lascialo parlare e sparlare e finita lì.

ps: mi scuso se non ho riportato il tutto nel topic di competenza e chiedo immensamente scusa all'Amore se gli abbiamo levato spazio :DD
ah ah pallina.
sei ironuica e saggia . vedo che ora hai capito tropic con cui hai avuto discussioni ben piu' accese di quelle che la stessa ha avuto con altri.

io credo che le madri non accettino critiche dalle non madri per questo motivo: nessuna persona è MAI al 100 per cento una buona madre. tu sai bene pero' che le donne (molto piu' dei padri ahime' è cosi') vivono di sensi di colpa come se non fosse possibile mai spogliarsi del ruolo di madre perchè la società non vuole che sia cosi' . ma sinceramente non è vero che "le cattive madri sono cattive madri " perche' una lo dice.
posso anche lanciare una lancia su questi famigerati quartieri? io ho vissuto per due anni e mezzo in un famigerato quartiere dell'hinterland milanese dove ogni tanto succedeva qualcosa, ma mai ho sentito che persone estraneee ai malaffari ne potessero risentire. sinceramente poi io penso che è molto piu' facile avere casi di pedofilia in famiglia, anche nelle famiglie piu' benestanti, peccato è raro escano allo scoperto.
allora tropic sei rilassata????

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 27/03/2014, 13:09

cinque ha scritto: allora tropic sei rilassata????

io sono rilassatissima :DD

il problema è che sono gli altri a non esserlo :rolleyes:

fare qualche battuta ogni tanto non nuoce alla salute 8)
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 27/03/2014, 13:11

*pallina5* ha scritto:[...]



Ma Antonio è compreso? :)))

si una monella :P



[smilie=rotflmao.gif]
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 27/03/2014, 14:30

tropicsnow ha scritto:[...]




io sono rilassatissima :DD

il problema è che sono gli altri a non esserlo :rolleyes:

fare qualche battuta ogni tanto non nuoce alla salute 8)
guarda io sono terrorrizzata da ben pensanti. un anno fa cercai di convincere mia cugina a non litigare colla portinaia perchè magari presa dalla sua personale idea di "buona madre" avrebbe potuto chiamare i servizi sociali perchè uno dei suoi cinque figli piangeva troppo.
c'è poco da scherzare....
comunque lasciamo perdere : chissa' cosa avrà fatto il cane dopo tutti querti drammi. avrà potuto defecare in santa pace???? :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

fiona


Messaggio da fiona » 27/03/2014, 14:55

cinque ha scritto:[...]


guarda io sono terrorrizzata da ben pensanti. un anno fa cercai di convincere mia cugina a non litigare colla portinaia perchè magari presa dalla sua personale idea di "buona madre" avrebbe potuto chiamare i servizi sociali perchè uno dei suoi cinque figli piangeva troppo.
c'è poco da scherzare....
comunque lasciamo perdere : chissa' cosa avrà fatto il cane dopo tutti querti drammi. avrà potuto defecare in santa pace???? :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

ahahahahhaha....ma sai che ho avuto un attimo di perplessità?cane????defecare???? :-))) avevo dimenticato il povero cagnolino della storia!!!!

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 27/03/2014, 15:05

fiona ha scritto:[...]




ahahahahhaha....ma sai che ho avuto un attimo di perplessità?cane????defecare???? :-))) avevo dimenticato il povero cagnolino della storia!!!!
;)

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 6866
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 49

Re: c'è ancora qualcuno che cerca il vero amore?

Messaggio da george clooney » 27/03/2014, 16:55

*pallina5* ha scritto:[...]



Certo, ma converrai che con le persone con cui siamo più in confidenza, ci poniamo in maniera più "sciolta" e delle volte seppur ci "scappano" osservazioni poco piacevoli , non è per cattiva educazione...si tratta di altro appunto ;)
Si, indubbiamente...Resta il fatto comunque che non sarebbe molto carino dire alla propria sorella (persona con la quale in teoria ci dovrebbe essere moltissima confidenza) "meno male che non hai avuto figli altrimenti chissà come li avresti cresciuti"..... C'è poi da precisare che io con la donna in questione ho un rapporto di confidenza, nel senso che ci vediamo, che parliamo del più e del meno, ma non siamo nè sorelle, nè amiche del cuore, nè ci confidiamo le nostre cose più intime, di conseguenza la confidenza c'è fino a un certo punto...Poi che ti devo dire; sarò io che non tollero la maleducazione in generale.....D'altronde non dimentichiamo che la mia famiglia rispecchia quella del mulino bianco.. :D
Mi manca solo il cagnolino che fa la pupù rosa e profumata e poi sono a posto! :DD

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 5832
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 48


Messaggio da arietina76 » 27/03/2014, 18:01

*pallina5* ha scritto:[...]



Tenendo conto di ciò che hai scritto in questo intervento, finalmente capisco il tuo ragionamento ed anzi mi trovo concorde quando fai un distinguo tra familiari e non... Ad esempio ricordo una volta in cui mio fratello mi "aggredì" in una maniera assurda, se l'avesse fatto un semplice conoscente ,credo che l'avrei scotennato...ma trattandosi di mio fratello ho compreso( poi, a freddo :) ) appunto che il tutto era riconducibile ad uno sfogo,come dici tu.
Pallina, qui secondo me si stanno confondendo due piani: quello del giusto/sbagliato di un comportamento, e la confidenza che può aversi nel farlo.
mi spiego meglio, partendo dal presupposto che comunque il concetto di giusto o sbagliato è soggettivo perché ognuno ha i suoi parametri di giudizio, e facendo un esempio.
se io, magari nel corso di un litigio, dico a mia sorella che è una mongoloide, la offendo (almeno, ripeto, secondo i miei metri di giudizio): la offendo, faccio la maleducata e lo faccio deliberatamente perché stiamo litigando.
ovvio che con lei c'è un'altra confidenza, perché probabilmente con altri non avrei fatto quell'esternazione; altrettanto ovvio che non penso quello che ho detto, perché appunto è mia sorella, e probabilmente l'ho detto solo in un momento di rabbia. ed è altrettanto ovvio che, per queste stesse ragioni, dopo mezz'ora ci abbiamo messo una croce.
ma questo toglie qualcosa al fatto che io, in quel momento, sono stata maleducata? per me la risposta è no, assolutamente no, perché ho usato nei suoi confronti un epiteto offensivo o maleducato (ripeto, a mio giudizio).
ovviamente cambia a livello di conseguenze, diciamo così, nel senso che dare del mongoloide a un familiare, a un amico, al proprio commercialista o al primo che passa porta a conseguenze diverse, perché è diverso il destinatario della frase.
e la frase quella è, e quella rimane.
posso fare un'altra osservazione? io sono stufa (e non mi riferisco alla forumiste, ma faccio un discorso molto più generale: non ce l'ho con nessuno di voi ;) ) di incontrare in giro persone che in qualche modo giustificano le uscite maleducate o irrispettose altrui.
sento dire cose del tipo: "ma sai, è una giornata un po' così", "è stressato/a", "ha dei problemi", ecc. ecc.
be', udite udite. i problemi ce li hanno tutti, chi più e chi meno, e salvo i casi estremi (seri problemi di salute, o gente disperata che non riesce più a mangiare: insomma, problemi a un certo livello) questa non può essere una scusa per essere maleducati.
se io guardassi all'umore di questo ultimo periodo, prenderei a male parole tutte le persone che incontro, per il semplice fatto che esistono, senza nessuna distinzione e indipendentemente da quello che dicono, e sono sicura che come terapia mi alleggerirebbe l'umore. :DD
ma non lo faccio, non perché la mia sia la famiglia del Mulino Bianco (magari: adesso c'è Banderas! :DD ), ma perché gli altri non c'entrano niente con le mie paturnie.
e se lo facessero a me, non mi piacerebbe... :?

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 6866
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 49


Messaggio da george clooney » 27/03/2014, 18:51

arietina76 ha scritto:[...]



io sono stufa (e non mi riferisco alla forumiste, ma faccio un discorso molto più generale: non ce l'ho con nessuno di voi ;) ) di incontrare in giro persone che in qualche modo giustificano le uscite maleducate o irrispettose altrui.
sento dire cose del tipo: "ma sai, è una giornata un po' così", "è stressato/a", "ha dei problemi", ecc. ecc.
be', udite udite. i problemi ce li hanno tutti, chi più e chi meno, e salvo i casi estremi (seri problemi di salute, o gente disperata che non riesce più a mangiare: insomma, problemi a un certo livello) questa non può essere una scusa per essere maleducati.
Condivido anche le virgole di quello che hai scritto. C'è in giro, in generale, del buonismo gratuito che a mio avviso non va bene per niente. Giustificando tutto e tutti, (e non mi riferisco solo alla maleducazione, ma anche ad atti ben più gravi) si rischia di non saper più distinguere ciò che è bene da ciò che è male...

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 27/03/2014, 18:54

arietina76 ha scritto:[...]



Pallina, qui secondo me si stanno confondendo due piani: quello del giusto/sbagliato di un comportamento, e la confidenza che può aversi nel farlo.
mi spiego meglio, partendo dal presupposto che comunque il concetto di giusto o sbagliato è soggettivo perché ognuno ha i suoi parametri di giudizio, e facendo un esempio.
se io, magari nel corso di un litigio, dico a mia sorella che è una mongoloide, la offendo (almeno, ripeto, secondo i miei metri di giudizio): la offendo, faccio la maleducata e lo faccio deliberatamente perché stiamo litigando.
ovvio che con lei c'è un'altra confidenza, perché probabilmente con altri non avrei fatto quell'esternazione; altrettanto ovvio che non penso quello che ho detto, perché appunto è mia sorella, e probabilmente l'ho detto solo in un momento di rabbia. ed è altrettanto ovvio che, per queste stesse ragioni, dopo mezz'ora ci abbiamo messo una croce.
ma questo toglie qualcosa al fatto che io, in quel momento, sono stata maleducata? per me la risposta è no, assolutamente no, perché ho usato nei suoi confronti un epiteto offensivo o maleducato (ripeto, a mio giudizio).
ovviamente cambia a livello di conseguenze, diciamo così, nel senso che dare del mongoloide a un familiare, a un amico, al proprio commercialista o al primo che passa porta a conseguenze diverse, perché è diverso il destinatario della frase.
e la frase quella è, e quella rimane.
posso fare un'altra osservazione? io sono stufa (e non mi riferisco alla forumiste, ma faccio un discorso molto più generale: non ce l'ho con nessuno di voi ;) ) di incontrare in giro persone che in qualche modo giustificano le uscite maleducate o irrispettose altrui.
sento dire cose del tipo: "ma sai, è una giornata un po' così", "è stressato/a", "ha dei problemi", ecc. ecc.
be', udite udite. i problemi ce li hanno tutti, chi più e chi meno, e salvo i casi estremi (seri problemi di salute, o gente disperata che non riesce più a mangiare: insomma, problemi a un certo livello) questa non può essere una scusa per essere maleducati.
se io guardassi all'umore di questo ultimo periodo, prenderei a male parole tutte le persone che incontro, per il semplice fatto che esistono, senza nessuna distinzione e indipendentemente da quello che dicono, e sono sicura che come terapia mi alleggerirebbe l'umore. :DD
ma non lo faccio, non perché la mia sia la famiglia del Mulino Bianco (magari: adesso c'è Banderas! :DD ), ma perché gli altri non c'entrano niente con le mie paturnie.
e se lo facessero a me, non mi piacerebbe... :?
e dai arietina non facciamola cosi' lunga che giriamo in tondo senza aggiungere nulla come dei muli su una questione che non ci riguarda(e che non mi pare grave neanche per i protagonisti). alla fine se li ritieni maleducati tu non frequenti certe persone. giusto????? se li frequenti vuol dire che non sono tanto male. o che ritieni anche tu d'aver sbagliato. e siamo sempre allo stesso punto: si apre un topic e si è pronti a tutto e non solo a chi ti dà ragione. se pensi di aver ragione non serve discutere (su che cosa poi? sul nulla).

cerca TU di stare bene piuttosto . mi spiace che tu sia stressata.. e tanti auguri di buon compleanno anche in ritardo.
hai passato bene questo giorno???? :DD :DD :DD

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4405
Iscritto il: 05 aprile 2009
Sesso:


Messaggio da tropicsnow » 27/03/2014, 19:30

arietina76 ha scritto:[...]
io sono stufa (e non mi riferisco alla forumiste, ma faccio un discorso molto più generale: non ce l'ho con nessuno di voi ;) ) di incontrare in giro persone che in qualche modo giustificano le uscite maleducate o irrispettose altrui.
sento dire cose del tipo: "ma sai, è una giornata un po' così", "è stressato/a", "ha dei problemi", ecc. ecc.
be', udite udite. i problemi ce li hanno tutti, chi più e chi meno, e salvo i casi estremi (seri problemi di salute, o gente disperata che non riesce più a mangiare: insomma, problemi a un certo livello) questa non può essere una scusa per essere maleducati.
se io guardassi all'umore di questo ultimo periodo, prenderei a male parole tutte le persone che incontro, per il semplice fatto che esistono, senza nessuna distinzione e indipendentemente da quello che dicono, e sono sicura che come terapia mi alleggerirebbe l'umore. :DD
ma non lo faccio, non perché la mia sia la famiglia del Mulino Bianco (magari: adesso c'è Banderas! :DD ), ma perché gli altri non c'entrano niente con le mie paturnie.
e se lo facessero a me, non mi piacerebbe... :?
sei stata molto chiara e penso che sia diversa la nostra prospettiva.
il punto è che certe esternazioni te le permetti proprio in virtù del rapporto che hai con quella determinata persona mentre mantieni il controllo con altre. non si tratta di giustificare il comportamento maleducato, si tratta di non essere degli estranei perchè è con questi ultimi che si indossa sempre una maschera perchè, come dici, tutti abbiamo dei problemi e non andiamo a riversarli sugli altri.

ciò non significa essere sempre e comunque maleducati, significa dare un peso differente alle parole in base alla persona che le pronuncia. poi come dice cinque, se una persona non ti piace perchè con te è spesso maleducata, fai a meno di frequentarla.
"Ho visto cose bellissime grazie alla diversa prospettiva suggerita dalla mia perenne insoddisfazione, e quel che mi consola ancora, è che non smetto di osservare".

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 9820
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:


Messaggio da tempest » 27/03/2014, 21:33

cinque ha scritto:[...]


ah ah pallina.
sei ironuica e saggia . vedo che ora hai capito tropic con cui hai avuto discussioni ben piu' accese di quelle che la stessa ha avuto con altri.

io credo che le madri non accettino critiche dalle non madri per questo motivo: nessuna persona è MAI al 100 per cento una buona madre. tu sai bene pero' che le donne (molto piu' dei padri ahime' è cosi') vivono di sensi di colpa come se non fosse possibile mai spogliarsi del ruolo di madre perchè la società non vuole che sia cosi' .
posso anche lanciare una lancia su questi famigerati quartieri? io ho vissuto per due anni e mezzo in un famigerato quartiere dell'hinterland milanese dove ogni tanto succedeva qualcosa, ma mai ho sentito che persone estraneee ai malaffari ne potessero risentire. sinceramente poi io penso che è molto piu' facile avere casi di pedofilia in famiglia, anche nelle famiglie piu' benestanti, peccato è raro escano allo scoperto.
Ma quale critica? Ha detto solo "ma sei tranquilla a lasciarla ai giardini al buio?" , allora con una madre uno non può nemmeno aprire bocca. Io una volta dissi alla mia amica ' ma il bambino lo fai giocare con la penna? Non si caverà un occhio?" , non è che io stessi dicendo " sei una pessima madre ". Infatti mi rispose "ma no...", mica mi disse "non sono una stupida, tu non hai figli e meno male che non ne hai altrmenti si caverebbero un occhio il primo giorno di scuola, dopo essere stati tenuti lontani dalle penne per tutta a vita da una madre iper protettivaaaa!!!"

fiona


Messaggio da fiona » 27/03/2014, 22:01

tempest ha scritto:[...]


Ma quale critica? Ha detto solo "ma sei tranquilla a lasciarla ai giardini al buio?" , allora con una madre uno non può nemmeno aprire bocca. Io una volta dissi alla mia amica ' ma il bambino lo fai giocare con la penna? Non si caverà un occhio?" , non è che io stessi dicendo " sei una pessima madre ". Infatti mi rispose "ma no...", mica mi disse "non sono una stupida, tu non hai figli e meno male che non ne hai altrmenti si caverebbero un occhio il primo giorno di scuola, dopo essere stati tenuti lontani dalle penne per tutta a vita da una madre iper protettivaaaa!!!"
Allora....so che non mi sto facendo i sacrosanti fatti miei ma...è un periodo in cui quello che penso dico,senza filtri.
Tempest,il tuo discorso è chiaro,ho letto i vari esempi ,le varie situazioni,legami familiari ed amicali ...quello che dici tu è VERO!Non penso che nessuno di noi NON parli con un'amica che è mamma dei loro figli,con sorelle e amiche i è prassi,a volte lo si fa anche con persone meno intime ma se c'è qualcosa che non condividiamo facciamo finta di niente.Ho 7 nipoti,alcuni dei quali hanno passato con me la maggior parte del loro tempo quando erano piccoli,figurati se non mi sono mai intromessa:-) impossibile!Ma erano le mie sorelle le mamme o amiche .Questo è il punto,che Geoorge mi perdoni ma è palese che NON sono amiche,sono conoscenti e non hanno, a quanto pare, gli stessi modi di fare.Ma se l'episodio che è stato raccontato fosse capitato con una mia amica non mi sarei mai sognata di cercare sostegno nel definirla una sprovveduta .
Purtroppo io ritorno al mio pensiero iniziale,se c'è una disistima di fondo si capisce,puoi anche dire le cose in versi ma si capisce ciò che pensi.Tu della tua amica hai pensato fosse una sprovveduta ?lei ha pensato tu la stessi giudicando?no!lei ha capito che tu stavi esternando una Tua debolezza (in questo caso il timore per l'uso della penna),non ha pensato fosse il Suo comportamento ad essere messo in esame.
In poche parole,Il tuo discorso io lo vivo e lo condivido ma...non sono amiche,non sono in confidenza....perdonami george...poco si sopportano....sono due conoscenti!
L'ho pensato,l'ho scritto,non mi son fatta i tatti miei!

*pallina5*


Messaggio da *pallina5* » 28/03/2014, 8:03

arietina76 ha scritto:[...]



Pallina, qui secondo me si stanno confondendo due piani: quello del giusto/sbagliato di un comportamento, e la confidenza che può aversi nel farlo.
mi spiego meglio, partendo dal presupposto che comunque il concetto di giusto o sbagliato è soggettivo perché ognuno ha i suoi parametri di giudizio, e facendo un esempio.
se io, magari nel corso di un litigio, dico a mia sorella che è una mongoloide, la offendo (almeno, ripeto, secondo i miei metri di giudizio): la offendo, faccio la maleducata e lo faccio deliberatamente perché stiamo litigando.
ovvio che con lei c'è un'altra confidenza, perché probabilmente con altri non avrei fatto quell'esternazione; altrettanto ovvio che non penso quello che ho detto, perché appunto è mia sorella, e probabilmente l'ho detto solo in un momento di rabbia. ed è altrettanto ovvio che, per queste stesse ragioni, dopo mezz'ora ci abbiamo messo una croce.
ma questo toglie qualcosa al fatto che io, in quel momento, sono stata maleducata? per me la risposta è no, assolutamente no, perché ho usato nei suoi confronti un epiteto offensivo o maleducato (ripeto, a mio giudizio).
ovviamente cambia a livello di conseguenze, diciamo così, nel senso che dare del mongoloide a un familiare, a un amico, al proprio commercialista o al primo che passa porta a conseguenze diverse, perché è diverso il destinatario della frase.
e la frase quella è, e quella rimane.
posso fare un'altra osservazione? io sono stufa (e non mi riferisco alla forumiste, ma faccio un discorso molto più generale: non ce l'ho con nessuno di voi ;) ) di incontrare in giro persone che in qualche modo giustificano le uscite maleducate o irrispettose altrui.
sento dire cose del tipo: "ma sai, è una giornata un po' così", "è stressato/a", "ha dei problemi", ecc. ecc.
be', udite udite. i problemi ce li hanno tutti, chi più e chi meno, e salvo i casi estremi (seri problemi di salute, o gente disperata che non riesce più a mangiare: insomma, problemi a un certo livello) questa non può essere una scusa per essere maleducati.
se io guardassi all'umore di questo ultimo periodo, prenderei a male parole tutte le persone che incontro, per il semplice fatto che esistono, senza nessuna distinzione e indipendentemente da quello che dicono, e sono sicura che come terapia mi alleggerirebbe l'umore. :DD
ma non lo faccio, non perché la mia sia la famiglia del Mulino Bianco (magari: adesso c'è Banderas! :DD ), ma perché gli altri non c'entrano niente con le mie paturnie.
e se lo facessero a me, non mi piacerebbe... :?
Ciao Ari,

capisco ciò che vuoi dire e non ho nulla da obbiettare al riguardo e mi ritrovo concorde nel pensare che certi comportamenti non possano essere giustificati, ma forse si può ragionare sul perché siano scaturiti in una data maniera, ed ecco che mi vien da pensare che con chi si ha più confidenza, si possa perdere( inconsciamente probabilmente) quell'autocontrollo che tu ad esempio possiedi ;) .

Nelle discussioni ,poi, la maleducazione o meno penso c'entri poco... gli animi s'agitano e la ragione difficilmente regge, l'importante è saper recuperare dopo;)

*pallina5*


Messaggio da *pallina5* » 28/03/2014, 8:22

cinque ha scritto:[...]


ah ah pallina.
sei ironuica e saggia ..
"Saggia?" :O Hey, ho una reputazione da difendere,io!
cinque ha scritto:[...]
vedo che ora hai capito tropic con cui hai avuto discussioni ben piu' accese di quelle che la stessa ha avuto con altri...
E' una battuta? :) Comunque a me non pare: se non erro ha ben da tribolare con un certo utente che "discute" con lei a prescindere( ecco, a proposito di maleducazione, quella persona mi pare abbastanza poco educata nell'esprimersi nei confronti di Tropic) , e addirittura qualcuno dedicò a lei e non solo una tale Ode.
cinque ha scritto:[...]

io credo che le madri non accettino critiche dalle non madri per questo motivo: nessuna persona è MAI al 100 per cento una buona madre. tu sai bene pero' che le donne (molto piu' dei padri ahime' è cosi') vivono di sensi di colpa come se non fosse possibile mai spogliarsi del ruolo di madre perchè la società non vuole che sia cosi' .
Vero che "altri" si aspettano che si sia o solo questo o solo quello, ma sono problemi degli altri appunto, per quel che mi riguarda non smetterò mai di essere un mix di cose che stanno tutte dentro una persona libera :[ ... riguardo poi i sensi di colpa che possono affliggere talune madri, beh, che imparino a liberarsene, perché di errori se ne potranno anche commettere ma è naturale che sia così dato che crescere un esserino è cosa semplice e difficile assieme....

*pallina5*

Re: c'è ancora qualcuno che cerca il vero amore?

Messaggio da *pallina5* » 28/03/2014, 8:41

george clooney ha scritto:[...]



Si, indubbiamente...Resta il fatto comunque che non sarebbe molto carino dire alla propria sorella (persona con la quale in teoria ci dovrebbe essere moltissima confidenza) "meno male che non hai avuto figli altrimenti chissà come li avresti cresciuti"..... C'è poi da precisare che io con la donna in questione ho un rapporto di confidenza, nel senso che ci vediamo, che parliamo del più e del meno, ma non siamo nè sorelle, nè amiche del cuore, nè ci confidiamo le nostre cose più intime, di conseguenza la confidenza c'è fino a un certo punto...Poi che ti devo dire; sarò io che non tollero la maleducazione in generale.....D'altronde non dimentichiamo che la mia famiglia rispecchia quella del mulino bianco.. :D
Mi manca solo il cagnolino che fa la pupù rosa e profumata e poi sono a posto! :DD
Uffa:rolleyes: , fino ad un certo punto avevo le idee chiare e sapevo di che si parlava e di che parlavo io! ma qui, mi tirate fuori cose differenti e mi confondete le acque, così le mie cellule grigie si stressano:DD .

Seriamente: no, non è pervia della confidenza che abbiamo con qualcuno che siamo autorizzati ad esser maleducati con esso;
si, c'è differenza tra come ci si può porre verso i semplici conoscenti e verso coloro che invece sono più vicino a noi.

Sono appunto prospettive...

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 28/03/2014, 10:45

tempest ha scritto:[...]


Ma quale critica? Ha detto solo "ma sei tranquilla a lasciarla ai giardini al buio?" , allora con una madre uno non può nemmeno aprire bocca. Io una volta dissi alla mia amica ' ma il bambino lo fai giocare con la penna? Non si caverà un occhio?" , non è che io stessi dicendo " sei una pessima madre ". Infatti mi rispose "ma no...", mica mi disse "non sono una stupida, tu non hai figli e meno male che non ne hai altrmenti si caverebbero un occhio il primo giorno di scuola, dopo essere stati tenuti lontani dalle penne per tutta a vita da una madre iper protettivaaaa!!!"
Senti tempest qui si esagera e non leggete proprio tutto. Mi pare un 'ipotesi non azzardata che la madre abbia interpretato la cosa come una critica e come e' scritto nel topic CHiARAMENTE Lo era. Tu hai definito la tua amica come sprovveduta e superficiale? La nostra era una diversa prospettiva, ( che non avevo neanche esplicitato perché' immaginavo la reazione che ci sarebbe stata e come da copione così' e' stato) ma scusami se vi dico che la discussione e' diventata uno scudo pro o contro certi utenti ( simpatia o meno, fuori da ipocrisia )personalizzata al l di fuori del tema che era stato ampliato come succede sempre, (anche perché' qua si parla di una parente acquisita, di un' amicizia neanche stretta, mica di altro o di cose serie) Mi pare mica una tragedia. Si poteva benissimo parlare di maternità' e non maternità' o di educazione al di la' degli scleri normali di una giornata normale.
Sarà' per un' altra volta.
chiedo scusa a pallina: ne parliamo in altra sede . :-)))))).
Si rischia , pallina, di far diventare la ragazzina maggiorenne ed allora portera noi è non il cane ' col catetere ai giardinetti a discutere della maleducazione dei giovani e di ipotetiche figure di buoni madri. A latere dico che per certe persone l' educazione conta molto più' che per me. Da persone con cui ho confidenza ( ma anche nei forum se la discussione e' importante, da parte di utenti con cui ho un rapporto) preferisco una correttezza sostanziale che una formale. De gustibus ..
P.s: devo aver perso l' ode, ma sai che una volta un utente mi ha fatto una dichiarazione? Una volta sola . :-)))) non raccatto niente neanche virtualmente. Ah ah
Arrivederci.

cinque
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 3005
Iscritto il: 19 marzo 2012
Età: 49


Messaggio da cinque » 28/03/2014, 11:45

cinque ha scritto:[...]


Senti tempest qui si esagera e non leggete proprio tutto. Mi pare un 'ipotesi non azzardata che la madre abbia interpretato la cosa come una critica e come e' scritto nel topic CHiARAMENTE Lo era. Tu hai definito la tua amica come sprovveduta e superficiale? La nostra era una diversa prospettiva, ( che non avevo neanche esplicitato perché' immaginavo la reazione che ci sarebbe stata e come da copione così' e' stato) ma scusami se vi dico che la discussione e' diventata uno scudo pro o contro certi utenti ( simpatia o meno, fuori da ipocrisia )personalizzata al l di fuori del tema che era stato ampliato come succede sempre, (anche perché' qua si parla di una parente acquisita, di un' amicizia neanche stretta, mica di altro o di cose serie) Mi pare mica una tragedia. Si poteva benissimo parlare di maternità' e non maternità' o di educazione al di la' degli scleri normali di una giornata normale.
Sarà' per un' altra volta.
chiedo scusa a pallina: ne parliamo in altra sede . :-)))))).
Si rischia , pallina, di far diventare la ragazzina maggiorenne ed allora portera noi è non il cane ' col catetere ai giardinetti a discutere della maleducazione dei giovani e di ipotetiche figure di buoni madri. A latere dico che per certe persone l' educazione conta molto più' che per me. Da persone con cui ho confidenza ( ma anche nei forum se la discussione e' importante, da parte di utenti con cui ho un rapporto) preferisco una correttezza sostanziale che una formale. De gustibus ..
P.s: devo aver perso l' ode, ma sai che una volta un utente mi ha fatto una dichiarazione? Una volta sola . :-)))) non raccatto niente neanche virtualmente. Ah ah
Arrivederci.
Non avevo letto fiona e ho ripetuto io suo post. Non ho fatto apposta. Siccome sto leggendo tutti i post di fiona usando il pulsante apposito ( perché' mi piace) ho letto anche questo.
Ciaaaao fiona.