lavoro senza amicizia

Lavorare, cercare lavoro, cambiare lavoro, esperienze lavorative, problemi

Moderatore: Sabrina

Regole del forum
No annunci cerco o offro lavoro
Rispondi
Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4688
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

lavoro senza amicizia

Messaggio da arietina76 » 12/01/2011, 19:00

domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D

Avatar utente
Mister71
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1649
Iscritto il: 18 marzo 2008
Età: 48

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Mister71 » 12/01/2011, 19:15

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Ciao...

Tutto è possibile. Il punto è: perché?

I colleghi di lavoro in genere non si scelgono, dunque una persona può avere paura a far entrare nella propria vita privata qualcuno che poi potrebbe rivelarsi diversamente. Inoltre i rapporti con le persone cambiano nel tempo, dunque esiste la possibilità che il collega-amico al quale hai raccontato ampie porzioni di te stessa finisca poi per usarle contro di te.

Certo, posso capirti, se uno è impegnato tutto il giorno nel proprio lavoro, è difficile sviluppare una socialità alternativa, quindi si potrebbe cercare di sfruttare al massimo l'ambiente lavorativo e le somiglianze dovute al fatto di avere la stessa attività, ma dipende sempre dal genere di persona che hai davanti, da quello che lei vuole e, non per ultimo, dai tuoi desideri di fondo...

Ciao...

Avatar utente
tempest
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 7472
Iscritto il: 05 agosto 2007
Sesso:
Età: 49

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da tempest » 12/01/2011, 22:55

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Beh, intanto io direi che un rapporto umano si instaura comunque se c'è armonia lavorativa ;) : può essere simpatia, può essere rispetto, può essere seplicemente affiatamento tra colleghi in ambito lavorativo.
L'amicizia richiede qualcosa di più ( apertura verso l'altro, disponibilità al di fuori delle dinamiche lavorative, un po' di complicità, valori e/o idee almeno vagamente affini...) quindi la mia risposta è "si", secondo me è possibile lavorare in armonia senza sfociare nell'amicizia.

Ospite

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Ospite » 13/01/2011, 1:29

arietina76 ha scritto:"tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?
Si e' possibile, tenendosi sempre sul piano professionale.

giammy
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 126
Iscritto il: 07 agosto 2010
Età: 51

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da giammy » 14/01/2011, 17:19

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
ciao,

a parte che "un rapporto umano, almeno di amicizia" non mi e' tanto chiaro (come frase): il rapporto umano c'e' sempre se hai dei contatti con gli altri, ma l'amicizia la vedo come un qualcosa, anzi come un molto di piu'!

Nel lavoro, ho instaurato dei bei rapporti lavorativi per anni senza andare nell'amicizia, e altri rapporti di lavoro, anche assai piu' brevi, che sono poi sfociati nell'amicizia ...
Insomma lavoro e amicizia le vedo come cose separate, l'amicizia tra colleghi (con cui si lavora in armonia) puo' nascere come non nascere.

ciao
giammy

P.S: ovviamente poi ci sono i colleghi con cui non si va d'accordo ...
e li nenache c'e' da discutere :-)
Giammy

Avatar utente
bluver
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 848
Iscritto il: 20 luglio 2009
Età: 52

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da bluver » 20/01/2011, 7:41

giammy ha scritto:[...]



ciao,

a parte che "un rapporto umano, almeno di amicizia" non mi e' tanto chiaro (come frase): il rapporto umano c'e' sempre se hai dei contatti con gli altri, ma l'amicizia la vedo come un qualcosa, anzi come un molto di piu'!

Nel lavoro, ho instaurato dei bei rapporti lavorativi per anni senza andare nell'amicizia, e altri rapporti di lavoro, anche assai piu' brevi, che sono poi sfociati nell'amicizia ...
Insomma lavoro e amicizia le vedo come cose separate, l'amicizia tra colleghi (con cui si lavora in armonia) puo' nascere come non nascere.

ciao
giammy

P.S: ovviamente poi ci sono i colleghi con cui non si va d'accordo ...
e li nenache c'e' da discutere :-)
mi ritrovo molto in linea con te
sul lavoro è importante instaurare repporti umani soddisfacienti, incentrati sulla collaborazione, rispetto reciproco e anche solidarietà che ti aiutano a getire le conflittualità e affrontare le sfide che ti ritrovi, con correttezza e sensibilità.
Ma l'amicizia è un altra cosa, va oltre. Anche per me ci sono stati rapporti di lavoro che sono sfociati in amicizia sopravvivendo alla collaborazione stessa ,quando abbiamo diviso le strade, e rapporti ottimi anche umanamente ma che non hanno mai fatto questo salto.
Per cui si è possibile
Anzi a volte l'amicizia interferisce negativamente nella costruzione di collaborazioni valide e equilibrate. Ci vuole molta capacità personale nel mantenere vivi senza errate ingerenze buoni rapporti lavorativi e buone amicizie in contemporanea nelle stesse persone.
Io son come loro in perpetuo volo

Avatar utente
airlander
SuperAmico
SuperAmico
Messaggi: 2206
Iscritto il: 26 dicembre 2009
Età: 67


Messaggio da airlander » 19/02/2011, 18:14

probabilmente dipende anche dalle tipologie di lavoro, personalmente nell'ambito in qui mi trovo riesco tranquillamente ad istaurare rapporti di amicizia che mi vengono assai naturali, ovviamente con le persone con le quali mi trovo in sintonia, organizzo cene anche da me, riuscendo a mantenere i rapporti quando poi le strade si dividono, l'estate scorsa ad esempio ero in vacanza con la barca assieme ad un collega. l'importante è mantenere in maniera sempre coerente il rispetto dei ruoli senza mai altre finalità.
non cercare di diventare un uomo di successo ma piuttosto un uomo di valore
albert einstein
http://www.youtube.com/watch?v=8kaC4yCRR48

Avatar utente
serena82
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 1096
Iscritto il: 28 marzo 2009
Età: 37

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da serena82 » 26/02/2011, 14:41

giammy ha scritto:[...]



Insomma lavoro e amicizia le vedo come cose separate, l'amicizia tra colleghi (con cui si lavora in armonia) puo' nascere come non nascere.
Condivido... ed è molto difficile che nasca una vera amicizia sul posto di lavoro, dove di solito regna sempre molta competizione! però, mai dire mai!!! ;)
ogni persona brilla di luce propria in mezzo a tutte le altre

Avatar utente
L'Uomo dell'Alpe
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 663
Iscritto il: 02 giugno 2010
Età: 35

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da L'Uomo dell'Alpe » 26/02/2011, 16:39

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Con la mia ultima collega di lavoro ho un rapporto particolare, non direi però di amicizia. Lei ha occhi piuttosto accattivanti, ha però una linea piuttosto maschia, un fascino freddo perchè a me è piaciuto sempre averle così, sì ho avuto sempre facoltà di selezionarla personalmente ma sulla base della mia esperienza sembra che esista tra noi un amore platonico. E' così perchè io provo per lei una particolare attrazione e noto che lei contraccambia: quando mi rivede è come se andasse in eccitazione, le si illuminano gli occhi e si rende subito disponibile, si apre completamente a me ed ho anche verificato che senza di me niente, non si muove! Cerca di soddisfarmi in tutti i modi ma non sa ancora che un giorno comunque la licenzierò. E' la mia auto.

Ospite

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Ospite » 09/03/2011, 13:27

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
Personalmente, e non solo sul posto di lavoro, i rapporti umani cerco di mantenerli discretamente bene. Nel senso che ci sia una naturale e serena interazione, tanto da consentire di trascorrere quel tempo in maggior armonia possibile.

Oltre a questo però non vado. Anche perchè, purtroppo o per fortuna, vivo in una situazione professionale caratterizzata dai rapporti gerarchici, e lasciarsi andare alla confidenza e all'amicizia, significherebbe nel 99% dei casi, compromettere quel minimo di rigore e rispetto fra superiore e subalterno.
E poi molto francamente, non mi si sono mai presentate le condizioni ottimali per far nascere e sviluppare un'amicizia nel senso vero e proprio del termine.

Bea86
Nuovo Amico
Nuovo Amico
Messaggi: 488
Iscritto il: 30 dicembre 2008
Età: 33

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Bea86 » 13/04/2011, 14:16

ciao Arietina, io lavoro da poco, però nelle esperienze di stage che ho avuto... sempre andata d'accordo con i colleghi. Alla tesi specialistica ero con un altro ragazzo e facevamo le stesse analisi su prodotti diversi quindi ci facevano venire insieme apposta per spiegarci il lavoro una sola volta a entrambi... chiacchieravamo, lui mi ha invitato alla sua laurea e io alla mia, ma poi basta...cioè lui ha i suoi amici, io i miei, e fine... non ci siamo mai visti fuori dall'uni.
anche ora con gli attuali colleghi, parlo un po' (quando non siamo di corsa perchè c'è molto molto da fare) però da lì a uscire insieme o invitarci a casa propria ce ne passa... almeno per ora (sono da 2 mesi e mezzo lì)
poi ti dico io alle medie non ho legato con nessuno, anzi ci ho provato e sono solo stata ferita, quindi ho fatto 3 anni ad andare ogni giorno in una classe dove avevo zero amici, idem i primi anni di liceo, quindi sì è possibile...

Avatar utente
manciù
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 55
Iscritto il: 18 settembre 2011
Età: 48

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da manciù » 02/11/2011, 22:53

Vuoi per la crisi, vuoi per l'ideale di arrivismo, vuoi per l'invidia che regna sovrana, vuoi perché molte persone sono simili a lumache, avere amicizie sul posto di lavoro è altamente deleterio. Un collega viene a parlarti per vedere quello che fai e gli eventuali sbagli, per riferire tutto al "capo"; l'altro ti si presenta in modo gentile per poi, dopo l'orario di lavoro, presentarsi a casa tua per venderti qualche cosa; con un altro ceni a casa sua con tutta la famiglia per poi sentirti dire che il "capo" non vuole che ti parli e quindi non devi più salutarlo; l'altro ancora dice che sei uno str..... perché sei in ufficio con il climatizzatore mentre lui è relegato in reparto produzione (tu sei tecnico elettronico con tanto di titolo di studio ottenuto con sacrificio mentre lui non ha avuto voglia di andare oltre la 3a media)..... Dopo la sirena tutti a casa propria e chi si è visto si è visto. Ci si arrabbia di meno non rivolgendo la parola a nessuno se non per lo stretto necessario lavorativo. Può capitare di trovare la persona abbastanza intelligente da non comportarsi così male, ma sono individui rari che generalmente non si trovano nei comuni posti di lavoro.
Manciù

Avatar utente
MissJingle
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 119
Iscritto il: 25 febbraio 2012
Età: 32

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da MissJingle » 02/06/2012, 1:44

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Io trovo piuttosto ingestibile l'amicizia lavorativa. Credo sia sempre buona norma tenere distinte vita privata e vita professionale, rischiano di danneggiarsi a vicenda.
Ivi vidi foderar terra, l'osare era sol arretrare d'ofidi vivi.

Avatar utente
Nilaja
Nuovo Iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: 28 settembre 2012
Età: 44

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Nilaja » 20/10/2012, 21:48

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
ciao.... per me è impossibile...
io in qualsiasi posto di lavoro dove sono stata ho instaurato un rapporto di affetto, amicizia e anche frequentazione fuori dall'ufficio...
sia con colleghi che coi superiori...
e ti dirò di più... se penso al mio passato... i posti dove poi mi sono licenziata, sono proprio quelli dove non ho instaurato questo tipo di rapporto di complicità.... e quelli dove sono stata anni sono invece i luoghi dove mi sentivo un pò come se fossi a casa....
sarebbe troppo triste lavorare sempre in modo distaccato e professionale...
almeno per me è così, ma forse dipende dal carattere... per me amicizia è vita!

Nicol_Labirinto
Nuovo Iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 febbraio 2013
Età: 34


Messaggio da Nicol_Labirinto » 28/02/2013, 22:10

Io credo che gli amici te gli scegli, i colleghi ti vengono imposti... Quindi secondo me si, è possibile che un collega non diventi amico, due mie colleghe sono diventate le mie più care amiche ma con le altre ho solo un rapporto di lavoro, si certo durante il turno si parla, si ride e si scherza, ma finisce li!

SweetSour
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 44
Iscritto il: 16 gennaio 2017
Età: 35

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da SweetSour » 25/01/2017, 22:26

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Io sono una persona abbastanza diffidente, vuoi anche per le batoste prese da chi credevo fosse un amico/a con la A maiuscola, e tendo a cercare di avere rapporti semplici e del tipo vivi e lascia vivere, però devo dire che dove lavoro ho trovato persone splendide, che mi sostengono anche nei momenti peggiori e con loro si è creato un rapporto in cui non ti viene da dire "la mia collega o il mio collega" ma la mia amica o il mio amico, e non solo tra colleghi ma anche con una Delle responsabili, tutto dipende sempre da chi ti trovi davanti e dal riuscire a percepire se ti stanno vicini solo per opportunismo o per piacere! Quindi si, dico che lavorando per anni gomito a gomito, si possa creare anche un bel rapporto di amicizia!
"Le strade non sono per tutti... È per questo che hanno inventato i marciapiedi"

secretary

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da secretary » 21/11/2017, 18:45

arietina76 ha scritto:domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
E' sempre rischioso fare amicizia coi colleghi perchè se poi qualcosa va male nell'amicizia si riversa sul lavoro e questo non è un bene. Quindi meglio non cercare di legare troppo. Però il guaio è che al di fuori del lavoro non è che ci siano molte occasioni di trovare amici e quindi si finisce sempre che si esce coi colleghi, cosa che trovo molto penosa.

Nairobi_84
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 25
Iscritto il: 18 febbraio 2019
Sesso:

Re: lavoro senza amicizia

Messaggio da Nairobi_84 » 30/05/2019, 22:18

arietina76 ha scritto:
12/01/2011, 19:00
domanda al forum: secondo voi è possibile gestire, anche per lungo tempo, un rapporto di lavoro senza instaurare anche un rapporto umano, almeno di amicizia?
ovviamente parlo di un rapporto di lavoro "tra pari": è ovvio che invece tra capo e dipendente un pò di distacco c'è sempre, specialmente nelle realtà medio-grandi.
ma appunto "tra pari grado", è possibile lavorare, anche per anni, gomito a gomito, in perfetta armonia lavorativa, riuscendo però a non sfociare anche in un rapporto di amicizia?

p.s. spero che non ci sia già un thread simile, perchè non ho controllato.... :D
Io credo che sia possibile, nei luoghi di lavoro precedenti ho sempre instaurato un bellissimo rapporto con tutti i colleghi, spesso anche con i capi, ma una volta terminato il rapporto di lavoro, ognuno per conto suo! Dove lavoro adesso invece ho incontrato tre persone stupende, con cui ci siamo intese quasi sin da subito e con loro è nata una vera e propria Amicizia, con la A maiuscola! Soprattutto con una delle tre. Al lavoro ci si supporta a vicenda, ci si tira su il morale nelle giornate no e dopo il lavoro ci si sente e ci si vede e condividiamo momenti ed esperienze uniche. Quindi, in conclusione, può succedere sia un caso che l'altro! 😊