quando muore un'amica

L'amicizia, gli amici, gruppi di amici: idee, esperienze, consigli, riflessioni

Moderatore: Sabrina

Regole del forum
Solo discussioni. No annunci o organizzazione di eventi per cui esistono gli altri forum
Rispondi
ghostbuster3
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 115
Iscritto il: 26 maggio 2012
Età: 42

quando muore un'amica

Messaggio da ghostbuster3 » 28/05/2012, 16:51

Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
Gli anni migliori della nostra vita sono quelli che non abbiamo ancora vissuto.

Avatar utente
Niobe85
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 1195
Iscritto il: 07 febbraio 2010
Età: 34

Re: quando muore un'amica

Messaggio da Niobe85 » 28/05/2012, 17:03

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
Innanzitutto coraggio, mi dispiace moltissimo :(
Sai cosa penso io? Che la vita ultimamente sta diventando sempre più difficile, triste... imprevedibile. Sarebbe il caso di smetterla di preoccuparci delle mille futilità che ogni giorno ci accompagnano e concentrarci su ciò che ci fa stare bene: una passeggiata in una bella giornata di sole, una chiacchiera col vicino, una telefonata ad una persona che non sentiamo da tempo. Insomma, invece di stare a rimuginare su mille cose inutili e che comunque non riusciremmo a risolvere, pensare che la vita è veramente troppo breve ed imprevedibile per perderci le piccole cose che ci offre.
Non rimpiangere il non essere riuscito a salutarla, si vede che non era destino, inoltre lo hai saputo solo il giorno prima, come potevi prevedere che si spegnesse il giorno dopo? Fa sì che questa triste occasione ti sia da monito per tutto ciò che vorresti fare, ma preso dagli impegni quotidiani, dimentichi di fare... cambia le tue priorità magari se senti un peso sull'anima, ma non farti sensi di colpa su una vicenda che esula dalla tua volontà, non potevi fare nulla :(
Il Sognatore che crede ai propri Sogni, sicuramente li vedrà realizzati...

SWEET DREAM
Nuovo Iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: 23 maggio 2012
Età: 54

Re: quando muore un'amica

Messaggio da SWEET DREAM » 28/05/2012, 18:00

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
sono pienamente daccordo
mi dispiace....coraggio....

Sims
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 1328
Iscritto il: 28 maggio 2006
Età: 38

Re: quando muore un'amica

Messaggio da Sims » 28/05/2012, 21:41

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
Mi spiace molto per la tua perdita.
A me accadde una cosa simile quando avevo 16 anni e non riuscivo a concedermi di soffrire perché ultimamente io e quel caro amico ci eravamo persi di vista. L'avevo incontrato per caso la settimana prima ma non avevamo avuto modo di parlarci, e me ne rimase il rimpianto.
Ora - anche per quella perdita - credo che la vita che conduciamo dovrebbe essere più a misura d'uomo, con il tempo per le persone care, per una riflessione fatta con calma, per vivere il dolore fino in fondo quando lo sentiamo e anche per assaporare le cose belle senza doverle limitare a piccoli ritagli di tempo. Cercare di vivere in modo più "naturale" credo che farebbe migliorare anche il nostro rapporto con la morte.
Ora butta fuori la tristezza e non pensare a cosa potevi fare, come ti hanno detto era destino che andasse così.

george clooney
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4835
Iscritto il: 21 giugno 2008
Età: 44

Re: quando muore un'amica

Messaggio da george clooney » 29/05/2012, 8:56

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
Non sentirti in colpa; capita purtroppo di perdersi di vista per lunghi periodi a volte..La vita ci porta a fare questo per via dei mille impegni che abbiamo, delle vicissitudini che accadono... Ti capisco perchè un mese fa è scomparso tragicamente un mio "vecchio" amico; anche con lui ci si era persi di vista.. Quando andai a fare visita alla camera mortuaria ai suoi familiari e me lo vidi lì, adagiato nella bara, non potei fare a meno di pensare al fatto che non è giusto stare lunghi periodi senza vedersi, che non è giusto lasciarsi assorbire completamente dagli impegni quotidiani della vita..Mi dispiace per la scomparsa della tua amica; sono cose che lasciano sempre l'amaro in bocca..Coraggio! :rolleyes:

Avatar utente
BuonaLuce
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 77
Iscritto il: 15 febbraio 2012
Età: 55

Re: quando muore un'amica

Messaggio da BuonaLuce » 29/05/2012, 12:06

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
E' sempre un dolore devastante perdere un amico/a....
A volte non è possibile sottrarsi al fuggi fuggi della quotidianità e gli eventi ci piombano addosso senza che noi possiamo controllarli.
Quello che mi sento di dirti è di non reprimere l'angoscia che stai vivendo, lasciati pure andare al pianto e alla tristezza...voglio dire di non aver paura di alcun tipo di emozione che si affaccerà dentro di te.
Piano piano col passare del tempo riuscirai ad essere più distaccato da ciò che è accaduto.
Una cosa è sicura comunque : il ricordo dei bei momenti trascorsi con questa persona che non c'è più rimarranno sempre vivi nella tua mente.

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4748
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: quando muore un'amica

Messaggio da arietina76 » 29/05/2012, 13:32

george clooney ha scritto:[...]



Non sentirti in colpa; capita purtroppo di perdersi di vista per lunghi periodi a volte..La vita ci porta a fare questo per via dei mille impegni che abbiamo, delle vicissitudini che accadono... Ti capisco perchè un mese fa è scomparso tragicamente un mio "vecchio" amico; anche con lui ci si era persi di vista.. Quando andai a fare visita alla camera mortuaria ai suoi familiari e me lo vidi lì, adagiato nella bara, non potei fare a meno di pensare al fatto che non è giusto stare lunghi periodi senza vedersi, che non è giusto lasciarsi assorbire completamente dagli impegni quotidiani della vita..Mi dispiace per la scomparsa della tua amica; sono cose che lasciano sempre l'amaro in bocca..Coraggio! :rolleyes:
sono d'accordo con George: sentirti in colpa non serve, ed è anche ingiusto nei tuoi confronti.
nessuno può prevedere il futuro, e spesso la vita ci porta a dividere le nostre strade, senza che possa parlarsi di colpa vera e propria.
secondo me, al massimo, possono subentrare sensi di colpa quando si ignora deliberatamente la notizia della malattia di un altro: lì ci si dovrebbe porre delle domande.
ma è tutto un altro discorso, e non è il tuo caso, nè quello di George.

ghostbuster3
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 115
Iscritto il: 26 maggio 2012
Età: 42

Re: quando muore un'amica

Messaggio da ghostbuster3 » 29/05/2012, 15:22

Grazie a tutti per le belle parole, sempre più mi convinco che essermi iscritto in questo sito sia stata una scelta giusta :) .
Credo che abbiate ragione, in fondo non ha senso far scivolare la vita come se nulla fosse, come se una persona che non si incontra oggi potrà essere vista domani, la cosa che più mi spaventa, ogni volta, e che ognuno di voi a modo proprio mi ha fatto notare, in fondo, è la carica emotiva che viene da dentro.
Gli anni migliori della nostra vita sono quelli che non abbiamo ancora vissuto.

SWEET DREAM
Nuovo Iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: 23 maggio 2012
Età: 54


Messaggio da SWEET DREAM » 29/05/2012, 17:58

la cosa fondamentale, secondo me, è riuscire a tenere dentro al cuore ogni singola cosa, espressione, idea, sensazione che ti ha accumunato a quella persona....lei vivrà sempre dentro di te [smilie=).gif]

ghostbuster3
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 115
Iscritto il: 26 maggio 2012
Età: 42


Messaggio da ghostbuster3 » 30/05/2012, 15:53

Spero sia così Sweet, me lo auguro davvero :)
Gli anni migliori della nostra vita sono quelli che non abbiamo ancora vissuto.

Avatar utente
cagliarino
Nuovo Iscritto
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 maggio 2012
Età: 39

capisco..

Messaggio da cagliarino » 31/05/2012, 21:22

io ho perso il padre a 16 anni..
la sua ultima parola fu ciao..
per due giorni non l'ho visto..e non andai a trovarlo perche' "volevo sdramatizzare"

se ci avessi parlato?
sarebbe vivo?

con questo dico..capisco benissimo cosa provi..un amica èun bene prezioso..

io non so che rapporti hai con dio..io personalmente ci credo..
nulla finira' mai..
la tua amica ha capito la situazione..tu avevi le tue ragione..come io le mie..

la morte,come diceva qualcuno,fa parte della vita

proprio per questo dobbiamo tenere duro,prendere a calci le nostre paure e ricominciare a sorridere..fino alla fine..qualsiasi cosa succeda..

lo spettacolo deve andare avanti..

alilad81
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 153
Iscritto il: 21 marzo 2012
Età: 38


Messaggio da alilad81 » 19/06/2012, 21:36

Già, la vita è solo uno spettacolo...Noi siamo solo delle marionette ed i nostri fili sono tirati da altri e noi non vediamo neanche come, perchè abbiamo un cielo di carta sopra la nostra testa...Ma siamo noi comunque a muoverci e dobbiamo farlo, anche in modo poco aggraziato e convulso, perchè gli stessi fili solo questo ci consentono...Prima o poi lo spettacolo comunque finirà e noi ricorderemo solo di avere calcato un palcoscenico e di aver fatto le mosse a miliardi di persone che ci hanno osservato...E' questo che mi impongo di pensare, sempre...
Io se non avessi fatto l'insegnante avrei fatto la ballerina?! Il gioco straziante dei se è solo masochismo nei confronti di sè stessi, non va fatto, per rispetto della propria persona e delle proprie possibilità reali...
Mi dispiace...

Avatar utente
cagliarino
Nuovo Iscritto
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 maggio 2012
Età: 39


Messaggio da cagliarino » 20/06/2012, 0:59

Lo show non finisce mai..
C e chi prende in mano la propria vita come freddie mercury e poi domina 100 mila persone..ma poi lui ammette che "vivo nel mio privato e sono timido"

Amico ghostbusters..non ci sono parole da dire ma solo farti capire che possiamo ascoltarti..


non credo nel destino,ognuno e" "marionetta di se steso"
..ironizzare..controbattere alla realta come dice un potenziale attore nonche amico..

Fino alla fine amico mio..rimaremmo in pochi e brinderemo al mattino sull isola tropicale..
I nostri cari ci guideranno..

Respiro..
Padre..devo smettere di scrivere..devo agire!

Ciao

Avatar utente
cagliarino
Nuovo Iscritto
Messaggi: 8
Iscritto il: 30 maggio 2012
Età: 39


Messaggio da cagliarino » 20/06/2012, 14:06

alilad81 ha scritto:Già, la vita è solo uno spettacolo...Noi siamo solo delle marionette ed i nostri fili sono tirati da altri e noi non vediamo neanche come, perchè abbiamo un cielo di carta sopra la nostra testa...Ma siamo noi comunque a muoverci e dobbiamo farlo, anche in modo poco aggraziato e convulso, perchè gli stessi fili solo questo ci consentono...Prima o poi lo spettacolo comunque finirà e noi ricorderemo solo di avere calcato un palcoscenico e di aver fatto le mosse a miliardi di persone che ci hanno osservato...E' questo che mi impongo di pensare, sempre...
Io se non avessi fatto l'insegnante avrei fatto la ballerina?! Il gioco straziante dei se è solo masochismo nei confronti di sè stessi, non va fatto, per rispetto della propria persona e delle proprie possibilità reali...
Mi dispiace...
le cose semplici sono le piu' difficili diceva qualcuno..
vai a fare la ballerina!

Avatar utente
Fioridicampo68
Nuovo Iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 luglio 2012
Età: 51

Re: quando muore un'amica

Messaggio da Fioridicampo68 » 29/07/2012, 10:22

ghostbuster3 ha scritto:Ciao a tutti, la settimana scorsa mi era stato detto che una mia amica stava male, per una grave malattia, non la vedevo da tempo purtroppo e contavo di andarla a trovare. Il giorno dopo è morta.
Sono rimasto sconvolto. Francamente, mi sento abbastanza in colpa per non averle parlato un'ultima volta, non averle sorriso o stretto la mano.
Fose il fatto di averlo saputo il giorno prima da un'amica comune è stato un segno del destino? non lo so.
Magari è il segno che dobbiamo pensare meno ai mille impegni di ogni giorno e dedicarci di più alle persone, anche quando è difficile. Voi che pensate?
Non darti pena ma lo dico a te come a me ..perchè mi è successa quasi la stessa cosa due mesi fà..e ancora non mi do pace ma non per non averlo salutato perchè questo mio Amico speciale doveva uscire dall'ospedale e il giorno prima sono sopravvenute complicazioni e se ne andato così, lasciando me, i suoi familiari ed i suoi amici così attoniti.... Io di conseguenza passavo un periodo durissimo già di mio...e questo non ha giovato anzi... i miei anticorpi non abbiano retto... E sto sopportando un periodo durissimo personale adesso. Dicono che solo il tempo allevierà il dolore i pensieri.....aspetteremo. Sto reinventandomi una vita diversa, sto cercando quell'inversione di marcia che ci voleva anche se la vita mi sta mettendo a dura prova. E comunque si credo che dedicarci all'aspetto umano sia importantissimo anche se non tutti forse lo capiscono....
mi permetto un abbraccio per quello che ti è accaduto...