Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

L'amicizia, gli amici, gruppi di amici: idee, esperienze, consigli, riflessioni

Moderatore: Sabrina

Regole del forum
Solo discussioni. No annunci o organizzazione di eventi per cui esistono gli altri forum
nektaria
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 31
Iscritto il: 31 ottobre 2009
Età: 35

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da nektaria » 27/09/2011, 18:33

Mister71 ha scritto:[...]



Guarda... ti capisco benissimo, senza nulla togliere a chi fa certi lavori e alla necessità che queste professioni esistano, è normale che si percepiscano delle differenze in termini di capacità di ragionamento, interessi... eccetera...
Se mi trovassi pressapoco al tuo posto, forse non avrei veramente nulla da dire, e il tutto si ridurrebbe sul serio ad una pizza... e basta. E poi, chi ha avuto il tempo di riflettere, anche e soprattutto in solitudine, ha anche almeno avuto la possibilità di sviluppare pensieri ed opinioni che tanti altri non hanno potuto concepire... perché impegnati ad affrontare le diverse incombenze della vita...

(PS: non solo la nonna pugliese, ma anche la mamma pugliese...)

Ciao... a risentirci... :)
Infatti... è difficile trovare qualcosa da dire :)

Se vieni cosi' spesso da questa parti, vorra' dire che un giorno ci prenderemo un bel pezzo di focaccia insieme [smilie=bash.gif]

Avatar utente
Tuttodascoprire
Nuovo Iscritto
Messaggi: 10
Iscritto il: 22 ottobre 2010
Età: 33

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Tuttodascoprire » 27/09/2011, 18:34

nektaria ha scritto:[...]



Attento che c'è l'inflazione, e man mano che passano gli anni... :[ :DD
OH!!!Ma non è che da una Busta la vuoi trasformare in una Bustarella eh???!!!
8) :DD :DD :D :D
Amicizia e chissà...in fondo, sono "Tutto da scoprire", no?!

nektaria
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 31
Iscritto il: 31 ottobre 2009
Età: 35

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da nektaria » 27/09/2011, 18:45

Tuttodascoprire ha scritto:[...]



OH!!!Ma non è che da una Busta la vuoi trasformare in una Bustarella eh???!!!
8) :DD :DD :D :D
Perchè, hai bisogno di qualche favore? [smilie=aureola.gif]

E comunque potrei sempre ricambiare al tuo matrimonio 8)

Avatar utente
Tuttodascoprire
Nuovo Iscritto
Messaggi: 10
Iscritto il: 22 ottobre 2010
Età: 33

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Tuttodascoprire » 27/09/2011, 18:54

nektaria ha scritto:[...]



Perchè, hai bisogno di qualche favore? [smilie=aureola.gif]

E comunque potrei sempre ricambiare al tuo matrimonio 8)
Se la tua è acerba, la mia non è mai di stagione!!!!


8)
Amicizia e chissà...in fondo, sono "Tutto da scoprire", no?!

Avatar utente
arietina76
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4587
Iscritto il: 15 luglio 2009
Età: 43

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da arietina76 » 27/09/2011, 20:28

Mister71 ha scritto:[...]



Guarda... ti capisco benissimo, senza nulla togliere a chi fa certi lavori e alla necessità che queste professioni esistano, è normale che si percepiscano delle differenze in termini di capacità di ragionamento, interessi... eccetera...
Se mi trovassi pressapoco al tuo posto, forse non avrei veramente nulla da dire, e il tutto si ridurrebbe sul serio ad una pizza... e basta. E poi, chi ha avuto il tempo di riflettere, anche e soprattutto in solitudine, ha anche almeno avuto la possibilità di sviluppare pensieri ed opinioni che tanti altri non hanno potuto concepire... perché impegnati ad affrontare le diverse incombenze della vita...

(PS: non solo la nonna pugliese, ma anche la mamma pugliese...)

Ciao... a risentirci... :)
non sono proprio così d'accordo con quanto hai scritto, Mister.
per carità, ovvio è che si hanno molti più argomenti di cui discutere quando si ha una parte di vissuto in comune, come il percorso di studi scelto, il tipo di cultura o di professione svolto, e così via.
ma credo che questo modo di pensare non tenga in adeguata considerazione una cosa fondamentale, e cioè la componente umana (intendo proprio il lato umano) della persona con cui si interagisce.
una delle mie più care amiche è una colf, e come percorso scolastico-culturale non potrebbe essere più distante da me.
eppure ti garantisco che mi ha dato e mi dà ancora tantissimo: forse non potrò mai parlare con lei di filosofia o economia, ma ti garantisco che non ho mai visto in nessun altro una bontà d'animo così grande, una tale voglia di aiutare gli altri senza nessun tornaconto....
credimi, ho capito che tu (come chi è intervenuto prima di te) non ne state facendo una questione di classi sociali.... :D
mi limito semplicemente a dire che il "sentire comune", che può far nascere un'amicizia, secondo me è qualcosa che va al di là di un'affinità culturale, tutto qui.

Avatar utente
justeyes89
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 845
Iscritto il: 18 aprile 2011
Età: 29

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da justeyes89 » 27/09/2011, 21:52

arietina76 ha scritto:[...]



non sono proprio così d'accordo con quanto hai scritto, Mister.
per carità, ovvio è che si hanno molti più argomenti di cui discutere quando si ha una parte di vissuto in comune, come il percorso di studi scelto, il tipo di cultura o di professione svolto, e così via.
ma credo che questo modo di pensare non tenga in adeguata considerazione una cosa fondamentale, e cioè la componente umana (intendo proprio il lato umano) della persona con cui si interagisce.
una delle mie più care amiche è una colf, e come percorso scolastico-culturale non potrebbe essere più distante da me.
eppure ti garantisco che mi ha dato e mi dà ancora tantissimo: forse non potrò mai parlare con lei di filosofia o economia, ma ti garantisco che non ho mai visto in nessun altro una bontà d'animo così grande, una tale voglia di aiutare gli altri senza nessun tornaconto....
credimi, ho capito che tu (come chi è intervenuto prima di te) non ne state facendo una questione di classi sociali.... :D
mi limito semplicemente a dire che il "sentire comune", che può far nascere un'amicizia, secondo me è qualcosa che va al di là di un'affinità culturale, tutto qui.
volevo dire la stessa cosa mi hai preceduto :D Però ho capito che Mister non lo diceva con cattiveria,era in buona fede :) Comunque nektaria capisco che la situazione sia un pò pesante.Da una parte non vuoi che il tuo ragazzo per colpa tua si allontani dai suoi amici (questo é amore vero perché vuoi il suo bene prima del tuo) ma dall'altra non riesce a fingere che ti piacciano.Io ti direi di fare un ulteriore sforzo e di chiedere anche consiglio al tuo ragazzo.Poi se con tutto ciò,non c'è feeling tra loro e te,pazienza!Almeno il tuo ragazzo non potrà dirti che non ci hai provato abbastanza.E che sarà mai,sai quanti partner non vanno d'accordo con gli amici del ragazzo o della ragazza ;)
Preoccupati più del carattere che della tua reputazione,perchè il carattere è ciò che sei,la reputazione ciò che gli altri pensano di te

Avatar utente
Mister71
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1649
Iscritto il: 18 marzo 2008
Età: 48

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Mister71 » 28/09/2011, 10:27

arietina76 ha scritto:[...]



non sono proprio così d'accordo con quanto hai scritto, Mister.
per carità, ovvio è che si hanno molti più argomenti di cui discutere quando si ha una parte di vissuto in comune, come il percorso di studi scelto, il tipo di cultura o di professione svolto, e così via.
ma credo che questo modo di pensare non tenga in adeguata considerazione una cosa fondamentale, e cioè la componente umana (intendo proprio il lato umano) della persona con cui si interagisce.
una delle mie più care amiche è una colf, e come percorso scolastico-culturale non potrebbe essere più distante da me.
eppure ti garantisco che mi ha dato e mi dà ancora tantissimo: forse non potrò mai parlare con lei di filosofia o economia, ma ti garantisco che non ho mai visto in nessun altro una bontà d'animo così grande, una tale voglia di aiutare gli altri senza nessun tornaconto....
credimi, ho capito che tu (come chi è intervenuto prima di te) non ne state facendo una questione di classi sociali.... :D
mi limito semplicemente a dire che il "sentire comune", che può far nascere un'amicizia, secondo me è qualcosa che va al di là di un'affinità culturale, tutto qui.

Ciao Arietina... :)

Si... Capisco cosa vuoi dire, certamente può accadere che ci sia un qualche feeling con una persona indipendentemente dal suo livello culturale, le nostre affermazioni non si autoescludono... Mi ricordo delle sensazioni negative provate con alcuni miei professori universitari, nonostante fossero "cervelloni" e alcuni di loro anche famosi...

Non ho detto che sia del tutto impossibile trovare gratificante il contatto con una persona molto più su o molto più giù di noi sul piano culturale, anche perché quello che conta è la capacità di ragionamento e non il nozionismo, volevo intendere che - tuttavia - è decisamente probabile che non vi siano punti di contatto tra - ad esempio - un muratore che divida il suo tempo tra malta, mattoni, pizza, birra, fumo, eccetera e una persona che studia e riflette da anni, e che si pone domande e abbia interessi che neanche sfiorano il pensiero del suo interlocutore. Detto questo, senza muratori vivremmo tutti per strada, quindi sono preziosi per la collettività...

Ciao Arietina...

Avatar utente
tropicsnow
UltraAmico
UltraAmico
Messaggi: 4292
Iscritto il: 05 aprile 2009
Età: 38

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da tropicsnow » 28/09/2011, 11:48

Mister71 ha scritto:
certamente può accadere che ci sia un qualche feeling con una persona indipendentemente dal suo livello culturale, le nostre affermazioni non si autoescludono... Mi ricordo delle sensazioni negative provate con alcuni miei professori universitari, nonostante fossero "cervelloni" e alcuni di loro anche famosi...

è capitato anche a me... con un professore in particolare...
secondo me a volte è meglio non cercare di approfondire certe conoscenze perchè si potrebbero scoprire cose non molto piacevoli che fanno crollare la considerazione che si ha di quella persona.
meglio continuare ad apprezzarne le capacità intellettuali e professionali senza volerne conoscere anche il lato umano perchè quest'ultimo potrebbe non essere all'altezza dell'IO sociale!

nektaria ha scritto:Ciao ragazzi!

Ultimamente io e il mio ragazzo stiamo uscendo con un gruppo di suoi amici...voi direte che è una bella occasione per fare amicizia...ma cosi' non è stato.

Purtroppo parlano di calcio, di persone che uscivano con loro anni prima (magari raccontando aneddoti divertenti, che comunque mi 'costringono' a non partecipare alla discussione, non conoscendo la persona di cui si parla)... negli ultimi tempi quando usciamo iniziano a giocherellare con l'iphone e simili :?

non è detto che tu debba uscire sempre insieme a loro se questo feeling non si riesce a creare e a te proprio non piacciono. a seconda delle circostanze lascia che il tuo ragazzo qualche volta vada da solo mentre in altre vai anche tu...


nektaria ha scritto: Purtroppo non riesco a legare con nessuno, all'università tutti hanno il proprio gruppetto con cui seguono o hanno comunque comitive nel proprio paese (siamo tutti pendolari o fuori sede) e nessuno è della mia città.
paradossalmente sono riuscita a farmi delle amicizie all'università verso la fine piuttosto che all'inizio... quindi non è detto che tu non riesca a legare con qualcuno ;)

Ares87
MailAmico
MailAmico
Messaggi: 610
Iscritto il: 18 maggio 2009
Età: 31

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Ares87 » 28/09/2011, 13:39

nektaria ha scritto:Ciao ragazzi!
Inizio col dire che, in seguito ad una lunga relazione (8 anni) con una persona che limitava moltissimo la mia libertà, ho perso tutte le amicizie che avevo, e dopo 2 anni non riesc ancora ad instaurare un rapporto più profondo del semplice "ciao come va".
Ultimamente io e il mio ragazzo stiamo uscendo con un gruppo di suoi amici...voi direte che è una bella occasione per fare amicizia...ma cosi' non è stato.
Da una parte io non sono una persona che dà subito confidenza, all'inizio rimango un po' sulle mie per capire che tipo di persona ho di fronte e quale sia il modo migliore per rapportarmi con lei, ma con loro non riesco proprio a divertirmi...
Purtroppo parlano di calcio, di persone che uscivano con loro anni prima (magari raccontando aneddoti divertenti, che comunque mi 'costringono' a non partecipare alla discussione, non conoscendo la persona di cui si parla)... negli ultimi tempi quando usciamo iniziano a giocherellare con l'iphone e simili :?
Ho notato che anche loro non mi danno molta confidenza, probabilmente mi vedono troppo sulle mie...ma davvero non riesco a trovare un 'punto d'incontro' tra me e loro.
Recentemente, ero uscita da sola una mattina e ho incrociato uno di loro.. dopo i soliti convenevoli, mi ha chiesto se quella sera il mio ragazzo sarebbe stato libero per uscire (fa un lavoro a turni e a volte lavora di sera)... comunque stiamo insieme e quando usciamo con loro, il mio ragazzo esce con me... mi ha dato fastidio che lui abbia esplicitamente chiesto: "Stasera G. lavora o può uscire?"
Mi sono sentita non presa in considerazione :?
Nell'ultima settimana, per motivi economici e di lavoro, non siamo usciti col gruppetto, ma prossimamente capiteranno altre uscite...e non so se comunicare al mio ragazzo questo 'disagio' oppure no.
Se lo facessi, so che si sentirebbe in 'colpa' nel caso in cui lui volesse uscire con loro, perchè sa che sono sola e non vorrebbe rinunciare a passare la serata con me.
Voglio sottolineare che io lo spingo sempre ad uscire con gli amici, anche se io non ci sono, non voglio che rinunci a questo per causa mia.
Cosa dovrei fare secondo voi?
A me succede la stessa cosa con gli amici della mia ragazza e alla mia ragazza succede la stessa cosa con i miei amici. Quindi, il più delle volte, o usciamo io e lei oppure io sto con i miei amici e lei con i suoi. Le uscite di gruppo sono una tantum. A dire il vero abbiamo anche degli amici in comune che abbiamo conosciuto più o meno contemporaneamente e con loro imbarazzo non c'è nè da parte mia e nè da parte sua.
Il mio consiglio è di cercare di farti degli amici tu, o anche voi due insieme. Non è detto non si possa creare un gruppo di amicizie che abbia, diciamo, la stessa "origine".
Limiterei le uscite con la comitiva del tuo ragazzo, nel senso che quando proprio non ti va non lo devi fare per forza, facendogli presente che tu non hai problemi che lui esca con i suoi amici perchè è normale che voglia vederli.
Ma nel gruppo del tuo ragazzo non ci sono altre ragazze? Magari con loro potresti legare più facilmente in quanto "intruse" nel branco :D
Riguardo l'influenza della cultura e delle esperienze sul feeling con una persona concordo con tutto ciò che è stato detto. è vero che possa portare qualche difficoltà, ma ciò non esclude che non si possa essere amici. Vi (ri)cito il passo di questa celeberrima poesia [... Se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà o passeggiare con i re senza perdere il comportamento normale...]

nektaria
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 31
Iscritto il: 31 ottobre 2009
Età: 35

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da nektaria » 28/09/2011, 15:31

Ares87 ha scritto:[...]



A me succede la stessa cosa con gli amici della mia ragazza e alla mia ragazza succede la stessa cosa con i miei amici. Quindi, il più delle volte, o usciamo io e lei oppure io sto con i miei amici e lei con i suoi. Le uscite di gruppo sono una tantum. A dire il vero abbiamo anche degli amici in comune che abbiamo conosciuto più o meno contemporaneamente e con loro imbarazzo non c'è nè da parte mia e nè da parte sua.
Il mio consiglio è di cercare di farti degli amici tu, o anche voi due insieme. Non è detto non si possa creare un gruppo di amicizie che abbia, diciamo, la stessa "origine".
Limiterei le uscite con la comitiva del tuo ragazzo, nel senso che quando proprio non ti va non lo devi fare per forza, facendogli presente che tu non hai problemi che lui esca con i suoi amici perchè è normale che voglia vederli.
Ma nel gruppo del tuo ragazzo non ci sono altre ragazze? Magari con loro potresti legare più facilmente in quanto "intruse" nel branco :D
Riguardo l'influenza della cultura e delle esperienze sul feeling con una persona concordo con tutto ciò che è stato detto. è vero che possa portare qualche difficoltà, ma ciò non esclude che non si possa essere amici. Vi (ri)cito il passo di questa celeberrima poesia [... Se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà o passeggiare con i re senza perdere il comportamento normale...]
Ciao ares!
Io non gli impedisco di vedere i suoi amici, anzi lo sprono a farlo perchè non voglio che rinunci alle cose che gli piacciono per me, non lo farei mai.
Ma lui sa anche che non ho feeling con i suoi amici, e penso sia ancora convinto che la cosa dipenda da me perchè (sue parole):"Con il tuo ex eri abituata a stare solo con lui - per via della sua gelosia- e quindi ora non sai stare con altre persone"

Purtroppo fare amicizia con altre persone non è facile, ho poche occasioni e in quei pochi momenti non trovo nessuno con cui legare.
Purtroppo il gruppetto è fatto di soli maschi con sporadiche presenze femminili (amiche di qualcuno di loro), ma sono proprio sporadiche.

Avatar utente
Mister71
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1649
Iscritto il: 18 marzo 2008
Età: 48

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Mister71 » 28/09/2011, 20:40

nektaria ha scritto:[...]



Ciao ares!
Io non gli impedisco di vedere i suoi amici, anzi lo sprono a farlo perchè non voglio che rinunci alle cose che gli piacciono per me, non lo farei mai.
Ma lui sa anche che non ho feeling con i suoi amici, e penso sia ancora convinto che la cosa dipenda da me perchè (sue parole):"Con il tuo ex eri abituata a stare solo con lui - per via della sua gelosia- e quindi ora non sai stare con altre persone"

Purtroppo fare amicizia con altre persone non è facile, ho poche occasioni e in quei pochi momenti non trovo nessuno con cui legare.
Purtroppo il gruppetto è fatto di soli maschi con sporadiche presenze femminili (amiche di qualcuno di loro), ma sono proprio sporadiche.

Ciao...

Comunque resisti... e vai avanti... In genere le cose cambiano con il tempo, spesso prendendo strade che non avremmo mai pensato, diramazioni inconcepibili... In certi casi sembra proprio questo l'aspetto più intrigante dell'esistenza - quando le cose sono gradevoli e non dolorose, voglio dire - dunque si tratta "solo" di lasciare che le cose prendano più o meno la loro piega naturale...

Ciao! :)

nektaria
Baby Amico
Baby Amico
Messaggi: 31
Iscritto il: 31 ottobre 2009
Età: 35

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da nektaria » 28/09/2011, 22:10

Mister71 ha scritto:[...]




Ciao...

Comunque resisti... e vai avanti... In genere le cose cambiano con il tempo, spesso prendendo strade che non avremmo mai pensato, diramazioni inconcepibili... In certi casi sembra proprio questo l'aspetto più intrigante dell'esistenza - quando le cose sono gradevoli e non dolorose, voglio dire - dunque si tratta "solo" di lasciare che le cose prendano più o meno la loro piega naturale...

Ciao! :)
Ciao mister71, non ho ben capito cosa singifichi lasciare che le cose prendano la loro piega naturale.
Tu dici che col passare del tempo, verrà fatta una specie di "selezione naturale"?

:D

Avatar utente
Mister71
MailAmicissimo
MailAmicissimo
Messaggi: 1649
Iscritto il: 18 marzo 2008
Età: 48

Re: Non riesco a legare con la comitiva del mio ragazzo

Messaggio da Mister71 » 29/09/2011, 9:56

nektaria ha scritto:[...]



Ciao mister71, non ho ben capito cosa singifichi lasciare che le cose prendano la loro piega naturale.
Tu dici che col passare del tempo, verrà fatta una specie di "selezione naturale"?

:D
Ciao...

Si, intendevo qualcosa del genere... :)