Forum di incontri online per conoscere e discutere con tanti nuovi amici da tutta Italia e vicino a dove vivi   MailAmici Incontri   Conosci, fatti conoscere, incontra nuove persone e organizza con loro uscite, raduni, gite, cene, pizzate, vacanze...  
Cosa Siamo Forum dell' Amicizia Incontri Online Bacheca Annunci Amicizia Scrivici
Indice del ForumIndice     FAQFAQ     IscrittiIscritti     GruppiGruppi     Linee Guida di MailAmiciLinee Guida     MailAmici su FacebookFacebook     MailAmici su twittertwitter     Feed RSS di MailAmici.it - Forum Incontri AmiciziaRSS Feed
CercaCerca     FotoAlbumFotoAlbum     Chat online di MailAmiciChat     ProfiloProfilo     Messaggi PrivatiMessaggi Privati     IscrizioneIscrizione     EntraEntra

"The night flier"


   Rispondi
Autore Messaggio
Etere
UltraAmico
UltraAmico



Sesso: Sesso: Maschio
Età: 45
Segno: Acquario
Località: Rhegion

Profilo
Etere è offline 

MessaggioInviato: 10 Apr 2014 alle 21:11    Oggetto: "The night flier" Rispondi citando

Si tratta di un buon thriller del 1997 (con pesanti venature horror) basato su un (pregevole) racconto di Stephen King (intitolato "Il volatore notturno", tratto dalla raccolta "Incubi e deliri") e incentrato su una serie di presunti casi di vampirismo nonché sull'assoluta mancanza di scrupoli da parte del caposervizio (tale Merton Morrison: "Ma è roba da brividi! Le ciccione in fila ai supermercati andranno pazze per questo tipo! Ah! Spero che ammazzi qualcun altro!") di "Inside View" - una popolare testata scandalistica - e del giornalista veterano di punta della stessa (Richard Dees, un tizio particolarmente odioso che si esibisce in battute del tipo "E' buffo...quando il sangue lo dai [doni], al massimo puoi aspettarti un succo d'arancia,ma quando il sangue lo prendi finisci in prima pagina", e che, per esempio, - citando il racconto originale di King - "aveva preso nota mentalmente di scoprire se il defunto Buck Kendall aveva avuto un cane. I lettori di Inside View si sarebbero solluccherati anche per le foto del cane del morto. Lo sistemavi tipo: sulla veranda della casa del deceduto e ci schiaffavi una didascalia COMINCIA LA LUNGA ATTESA DI BUFFY"), disposti a tutto pur di realizzare uno scoop (King, nel suo racconto, descrive così il datore di lavoro dei due personaggi in questione: "Molte cose Inside View non era: letterario, per cominciare, scrupoloso sulle sfaccettature delle situazioni che raccontava, per continuare; ma una cosa era senza alcun dubbio: finemente sintonizzato sugli orrori. Merton Morrison aveva avuto il merito di aver ricordato i due elementi che fin dal principio avevano decretato il successo di Inside View, vale a dire sangue a secchiate e viscere a manciate. Terapia delle effusioni, correttezza politica e "linguaggio dei sentimenti" erano forse all'ordine del giorno nella ristretta schiera degli intellettuali, ma l'imperituro uomo della strada era sempre molto più interessato agli omicidi di massa, agli scandali annidati nella vita privata dei divi e a come Magic Johnson avesse contratto l'AIDS"). Nel film, la scena del cane e quella suggestiva di Dees (e dei poliziotti...) in casa della coppia di anziani rimangono indubbiamente impresse nella memoria. Come la musica di sottofondo. Una piccola curiosità: rispetto al film, nel racconto di S. King non c'è nessuna traccia dell'avvenente giornalista neofita in competizione con il giornalista veterano e inoltre il finale del racconto stesso differisce in modo sensibile dalla sua trasposizione cinematografica risultando, a mio parere, decisamente meno interessante e coinvolgente (a dimostrazione del fatto che non sempre le versioni cinematografiche del nero su bianco contribuiscono in qualche modo a svilirne o intaccarne il fascino).

Memo: Dwight Renfield; un Cessna "Skymaster" 337 con il numero di coda N101BL.

>Dal racconto di S. King:

"Claire ha detto che quel tizio doveva essere diretto a un Cristo di ricevimento", aveva risposto Ezra.
"Ah... E perché?" (...)
"Ha detto che era tirato da far paura. Smoking, cravatta di seta, tutto il companatico."
Ezra aveva fatto una pausa.
"Ha detto che aveva persino un grande mantello. Rosso come una macchina dei pompieri dentro, nero come il buco del c**o di uno scoiattolo fuori. Ha detto che quando gli si allargava dietro le spalle sembrava l'ala di un pipistrello, sissignore."

****
Il meccanico aveva riflettuto grattandosi il doppio mento e spargendo nell'aria piccoli sbuffi di odore vecchio e formaggioso. "C'era un mucchio di terra sotto quello Skymaster", aveva rivelato infine, quasi di malavoglia. "Giusto sotto il bagagliaio."
"Sul serio?"
"Già. L'ho smosso con la punta della scarpa. Una schifezza. Terra piena di vermi."
(...)
"E larve di mosche", aveva aggiunto Ezra. "C'erano anche larve di mosche. Come dove è morto qualcosa."

http://www.youtube.com  /watch?v=RR-3JNTvy4Y



http://thumbnails112.i magebam.com/31997/24b2 42319964605.jpg
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
        
Mostra prima i messaggi di:   
   Rispondi    Indice del forum -> Cinema e Televisione Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 


Forum Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
 
- Cosa Siamo - - Forum - - Incontri - - Annunci - - Scrivici -
     

Cerca su MailAmici:

Ricerche recenti:

 
Incontri online in rete su Internet
Amicizia Online su Internet
Copyright ©2018 by MailAmici